Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le più belle spiagge per nudisti


Dall’Italia, all’Australia, dalla Croazia al Messico, fino alla Jamaica. Ecco le mete paradisiache dedicate ai naturisti

di Chiara Degl’Innocenti

Liberarsi dei vestiti, delle convenzioni sociali, dell’approvazione degli altri e sperimentare la bellezza del proprio corpo, il senso di libertà a completo contatto con la natura, l’armonia con essa e nel rispetto di sé e dell’ambiente circostante. Nudi sulla sabbia, tra le onde del mare per una vacanza ribelle, pronta ad accettare i cambiamenti di rotta, lontani da chi storce il naso o guarda di sottecchi.

Qui sotto elenchiamo 7 tra le spiagge più belle tra Portogallo, Spagna, Grecia e Italia.

Tróia Galé, vicino a Lisbona
A circa un'ora a sud di Lisbona, sulla penisola di Tróia si estende per chilometri e chilometri di sabbia bianca la spiaggia di Galé che tranquilla e poco frequentata gode di una posizione meravigliosa, con vista sulle montagne di Arrábida. Per raggiungerla si prende un traghetto da Setúbal.

Spiaggia di Samoqueira, Porto Covo, Alentejo
Questa piccola spiaggia si trova su una baia rocciosa a nord del villaggio bianco di Porto Covo, lungo la costa meridionale dell'Alentejo. Quello che può apparire un ostacolo per molti può essere il valore aggiunto per pochi: tanti infatti scoraggiati dai molti gradini lungo la scogliera la evitano lasciando questa lingua di sabbia incontaminata a rifugio di pochi.

Figueira da Foz
La spiaggia più grande del Portogallo è Figueira da Foz il cui mare è raggiungibile attraverso passerelle di legno distese sull’ampia superficie sabbiosa. A circa 40 km a ovest della città di Coimbra, Figueira da Foz è una delle più antiche località balneari del paese, con saline e annesso museo del sale.

Nanou, Symi
Tra le barche colorate nel porto neoclassico di Symi, in Grecia, c’è la spiaggia di ciottoli bianchi rotondi di Nanou a cui si accende al mare cristallino. Con un ingresso di circa 10 si possono richiedere lettino e ombrellone, ma attenzione alle capre che pascolano per la spiaggia che, nonostante sia sorvegliata, è stata volutamente lasciata brada.

La Feniglia vista dal Monte Argentario
A Capalbio, la Feniglia è una delle mete ideali per chi preferisce starsene al sole non indossando altro che la protezione. Il luogo isolato e la splendida spiaggia libera rendono questo spazio una zona ambita per chi cerca pace e relax.

La Scala dei Turchi, vicino ad Agrigento
Alla Scala dei Turchi, la costa calcarea sembra essere stata costruita su morbide cime bianche che prendono la forma di una scala naturale e che porta giù al mare. Arrivare alla spiaggia non è facile ma se si superano gli stretti sentieri, scolpiti naturalmente nella pietra dall'usura del mare, la lunga porzione di sabbia fine che si raggiunge è un regalo per la vista.

Porto Badisco, Puglia
La piccola insenatura di Porto Badisco, a meno 50 km a sud est di Lecce, è uno dei segreti meglio custoditi della Puglia. La spiaggia è protetta dalla roccia bassa e vanta una vasta piscina naturale d’acqua limpidissima.

Restando sempre in casa, tra le meravigliose spiagge italiane ci sono anche dei fazzoletti di sabbia di qualche centinaio di metri interamente dedicati ai naturisti come la spiaggia di Fiumicino, situata tra Fiumicino e Focene, l’Oasi Naturista di Capocotta, a Ostia (Rm), il Nido dell’Aquila al Parco Naturale di Rimigliano, a pochi da San Vincenzo (Li), oppure la spiaggia del Lido di Monge, nel comune di Torino di Sangro e la spiaggia del Troncone verso la Marina di Camerota (Sa). 

Ma se il Bel Paese sembra troppo vicino per dare il via a una prima esperienza nature, nella gallery fotografica che abbiamo selezionato si trovano i litorali, le coste, le lingue di sabbia più belle del mondo: dall'Australia al Messico, fino alla Jamaica. Passando per la Croazia.