Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Sapone solido: perché sceglierlo?


L’ alternativa vintage, pratica e multitasking, al sapone liquido

di Michele Mereu

Profumato, neutro, nutriente. Son tante le tipologie di sapone solido che esistono in commercio. Un prodotto di pulizia un po’ vintage, ma ancora apprezzato da molti uomini. Ecco quattro motivi per sceglierlo.
 
 Impatto zero
Uno dei vantaggi dati dall’utilizzo delle saponette è sicuramente il loro pack: essendo ridotto al minimo, ha un impatto molto basso sull’ambiente. I saponi solidi, infatti, sono quasi sempre avvolti da  carte riciclate e riciclabili che, oltre a proteggerli, fungono  anche da confezione, così si riduce l’imballaggio e si rispetta la natura.
 
Comodo in viaggio
La saponetta piace anche perché è pratica in viaggio. Per esempio, è una comoda soluzione, quando si è in aereo, per ridurre la quantità di cosmetici liquidi nel beauty case, che non possono essere trasportati in quantità superiore a 1 litro. Ma non solo, la sua forma compatta permette anche di risparmiare spazio e di alleggerire il peso del proprio bagaglio a mano.
 
Senza sprechi
Il sapone solido è perfetto anche per evitare gli sprechi: spesso con quello liquido si esagera con le dosi, mentre con la saponetta è impossibile sbagliare la dose, così il risciacquo e più veloce e anche l'ambiente ringrazia.
 
Mulltitasking
Da sempre la saponetta è il detergente multiuso per eccellenza. Può essere utilizzato per lavare le mani, il corpo e il viso. Le formule di ultima generazione, poi, sono studiate con ingredienti idratanti e nutrienti che non seccano la pelle, come ad esempio burro di karité, olio d’Argan, ma anche lenitivi, come l’acqua termale.