Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Viaggio nella Lisbona creativa


I luoghi dei creativi e delle startup nella capitale portoghese

di Silvia Anna Barrilà

È come Berlino, ma con la spiaggia. Così è stata definita Lisbona nei circoli delle startup e dei creativi. Quest'anno, infatti, la capitale portoghese è entrata a sorpresa nella lista delle 15 capitali europee delle startup stilata dal sito EU-startup.com. Un bel salto dal 2012, quando nella lista non compariva affatto.

Sempre di più sono in città i luoghi dedicati alle startup: incubatori come il CIM Centro Incubação Mouraria, la LX Factory, e Espelho de Água, oppure gli spazi per il coworking come il Village Underground. E grazie a questo fervore si moltiplicano le iniziative dei giovani: per esempio quella degli italiani Mani in Pasta, dedicata alla cultura culinaria italiana, o quella dei portoghesi Cortiço & Netos, pensata per diffondere e conservare le tradizionali piastrelle portoghesi o, ancora, quella delle giovani donne portoghesi Fruta Feia, sviluppata per evitare gli sprechi di frutta e verdura.

L'occasione per lanciarsi viene offerta ai giovani imprenditori dalle Conversas, una serie di incontri che si svolgono tutti i mercoledì alle 19:30, in cui tre creativi che stanno sviluppando progetti a Lisbona presentano i loro progetti in 30 minuti per poi lasciare spazio alla conversazione informale con il pubblico. Ogni 100 conversazioni, viene pubblicato un libro in collaborazione con un artista o un designer.

Ecco, allora, nella gallery i luoghi da non perdere per scoprire la nuova Lisbona e le ultime iniziative di startup e giovani creativi.