Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Salisburgo, aspettando il Natale


Nella città di Mozart per un weekend prenatalizio. Quale miglior luogo dell’Austria per vivere le tradizioni dell’Avvento?

di Rita Bossi

E' bellissima in tutte le stagioni dell'anno, ma nelle settimane che precedono il Natale, Salisburgo diventa addirittura fatata. Le strade del centro si colorano di allegre decorazioni natalizie, le vetrine luccicano di strenne e di dolci, belli e golosi come sculture da mangiare, mentre l'aria pungente dell'inverno è addolcita dal profumo di leccornie e vin brulé. I mercatini di Natale, in diverse zone del centro città, affascinano i visitatori che si aggirano di casetta in casetta per gustare i dolci tipici e i piatti della tradizione, lasciandosi scaldare da un fumante e profumato vin brulé.

Il mercatino di Avvento più antico e più grande della città è quello allestito nella piazza della Cattedrale e nei suoi immediati dintorni: risale addirittura alla fine del XV secolo, ma sono molto suggestivi anche quelli più recenti di piazza Mirabell, dello Sterngarten, nel convento di St. Peter, nel quartiere Maxglan. Una parola a parte merita quello della Fortezza Hohensalzburg, l'imponente castello che domina la città e dal quale si gode un superbo panorama: le mura massicce della fortezza circondano queste graziose bancarelle dove si possono comprare gli oggetti più disparati legati al Natale: decori in legno, palline di vetro multicolori, piante aromatiche, oggetti in feltro tra cui cappelli, borse e pantofole, guanti e babbucce di pelle imbottiti di lana.

Tantissime le cose buone da mangiare, a cominciare dalle celebri "Palline di Mozart" in tedesco Mozartkugeln, i bon bon al cioccolato inventati nel 1890 dal pasticciere di Salisburgo Paul Fürst e da assaggiare in particolare nella celebre Café-Konditorei omonima. E per un tuffo nelle atmosfere natalizie, con in più un tocco all'insegna di Mozart, si può cenare al ristorante Stiftskeller St. Peter, fondato nell'anno 803 e considerato uno dei più antichi della Mitteleuropa. Dopo naturalmente un punch bollente da Sporer, dove la famiglia Sporer distilla e produce liquori e crea miscele particolari ormai da 100 anni.

Uscendo da Salisburgo a caccia di altre atmosfere natalizie, è da visitare il mercatino di Hellbrunn, intorno all'omonimo castello, sinonimo di romanticismo allo stato puro: un percorso illuminato dalle fiaccole conduce al cortile interno della residenza estiva degli Arcivescovi, trasformato in un bosco incantato con centinaia di abeti. Fino al 24 dicembre la "Magia dell’Avvento di Hellbrunn" accoglierà i visitatori con oggetti di artigianato artistico, specialità culinarie e tante attività per la famiglia, dalla mostra di presepi, a svariati concerti dell’Avvento. Un'altra esperienza molto particolare si può godere a Grossarltal, la valle delle malghe, situata a circa un'ora e mezza di strada da Salisburgo, zona escursionistica alle porte del Parco Nazionale Alti Tauri. Chi vuole cenare e pernottare qui può fare tappa a Grossarl all'Hotel Nesslerhof lussuoso 4 stelle, con camere spaziose sofisticate con eleganti arredi di design. La Spa è rigenerante, con una splendida piscina riscaldata e il meraviglioso laghetto esterni. Per chi desidera pernottare a Salisburgo, l'Auersperg è un nascondiglio nel cuore della città, con camere confortevoli arredate con gusto e uno stile senza tempo.