Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Festa del Cinema di Roma: 6 cose da fare e non perdersi


Prima e dopo le proiezioni, dove trascorrere qualche ora deliziando il palato e riposandosi alla Spa, gustare un cocktail d’autore e dormire

di Chiara Degl’Innocenti

Inizia il 26 ottobre per concludersi il 5 novembre, la 12ma edizione della Festa del Cinema di Roma. Ecco gli indirizzi da segnare per chi vuole riposarsi, mangiare e bere un caffè o cocktail. Tra un film e l’altro.

A colazione e pranzo

In centro, vicino alla Fontana di Trevi, una sosta la merita Quirinetta Caffè e Cucina che, in Via Marco Minghetti 2, alterna secondo l’orario, una caffetteria selezionata all’offerta gastronomica (fino al disco club). Qui il top per colazione, sono i gran cru e i blend più raffinati di caffè, una specialità di Massimo Bonini e della sua torrefazione Lady Cafè, abbinati alla pasticceria della casa. Mentre il pranzo è caratterizzato da una cucina del territorio, una carta dei vini biologica e biodinamica, e Birra del Borgo.

Per una pausa relax

Chi si trattiene nella capitale dal 7 al 9 novembre mrs Sonya Dakar, la guru della bellezza delle star di Hollywood (Gwyneth Paltrow, Jennifer Lawrence, Sofia Vergara, Leonardo DiCaprio) dedica una tre giorni ai possibili clienti applicando il suo metodo e una consulenza ad hoc per ogni tipo di restyling della pelle. Dove? All'Hotel Eden. Al di fuori di questi giorni, sempre in hotel, si può invece approfittare della Spa firmata sempre Sonya Dakar.

A cena

Per una cena speciale i fratelli Troiani e lo chef Alessandro Narducci, ora soci insieme ad Andrea La Caita, hanno inaugurato da pochi mesi il nuovo quartier generale di Acquolina, ristorante di alta cucina. Vicino a piazza del Popolo, sempre all’interno del The First Luxury Art Hotel, si trova anche AcquaRoof, al sesto piano, con vista panoramica su Roma dove, la caratteristica dei paitti consiste invece in piccoli assaggi, che lo chef chiama “gocce” golose.

After dinner

Ospite del boutique hotel romano The Corner, l’omonimo club fa parte della “speakeasy tendance” con un cocktail bar e un team di bar tender che lo rendono una scelta originale. Sull’Aventino, ricavato in un villino d’epoca fresco di restyling si gustano cocktail superlativi adagiati sui divanetti, poltrone e all'interno di suggestivi gazebo. Da provare il Whisky sour.

Dove dormire

L'Hotel Eden, che fa parte della Dorchester, ovvero la catena dell’hotellerie di lusso, con un investimento importante e soluzioni avveniristiche è tra gli indirizzi giusti di Roma per coloro che desiderano regalarsi un soggiorno davvero “prezioso”.