Questo sito contribuisce alla audience di panorama

La rinascita di New Orleans


Tutti i locali alla moda della capitale della musica jazz e del buon vivere, meta del divertimento

di Alessandra Mattanza

New Orleans è in piena rinascita. Per questo quest’anno è diventata la meta più popolare in America per il Thanksgiving (26 novembre 2015). Il quartiere più amato rimane quello francese, detto French Quarter o Vieux Carré, che era stato il più colpito dall’urgano Katrina, ma che da un po’ di tempo ha cominciato di nuovo a essere vivacissimo e allegro, caratterizzato da ancora più locali, ristoranti e bar con musica dal vivo. Ma tutta la città è in pieno movimento, con una nuova voglia di evolvere e di crescere che non ha mai avuto prima, molto legata da sempre alle sue tradizioni. Ora è alla scoperta di una nuova identità che misceli come in un cocktail coloratissimo e sperimentale passato, presente e futuro.

Per dormire con stile restando legati alle radici della città si possono provare quegli hotel che, come la città stessa, hanno la loro personalità. The Ritz-Carlton, la residenza più elegante dentro un suggestivo edificio storico, considerato la “lady” della città, è noto per invitare le celebrity locali in vari settori, da quello gastronomico, artistico, televisivo o cinematografico e musicale, a esibirsi nel suo bar e alla sua Davenport Lounge, che ha preso il nome da uno dei jazzisti più famosi, Jeremy Davenport.  Molto popolare ogni sera tra i creativi locali e uomini d’affari è il suo ristorante M Bistro, con frizzante e ideale per flirtare e fare incontri. Soniat House, arredato con antichità, piccolo e più intimo, fa sentire di essere tornati indietro nel passato. The Lanax Mansion,  Bed and Breakfast di lusso, dove hanno girato anche il film con Brad Pitt Il curioso caso di Benjamin Button, è custodito in un ambiente vittoriano, al punto che pare di trovarsi in un museo, ma ha un pubblico molto alla moda. L’Hotel Provincial è un insieme di tradizione e modernità, perfino romantico, dove sembra di trovarsi ospiti di una maestosa residenza privata.

Per provare la gastronomia locale del sud, cajun e creola, K-Paul’s Lousiana Kitchen è uno dei posti più amati al momento, con pesce e ostriche speziati favolosi. Cafe Amelie è ideale per il pranzo e per sorseggiare drink e ascoltare musica la sera. Gautreau's è un ristorante classico che ha un menù contemporaneo. Rue 127, è un American bistro e ha una vibe giovane mescolata alla scena artistica, con cucina casual americana-francese.

Per scovare qualcosa di boho-hipster: Pêche,elegante e con ottimi piatti creoli di pesce, è prediletto dal mondo della finanza e dalle star di passaggio. Brennan’s è sullo stesso stile, chic e con un menù da grande chef che si diverte a sperimentare.