Questo sito contribuisce alla audience di panorama

A New York per il Tribeca Film Festival


La rassegna cinematografica fondata da Robert De Niro attira nella Grande Mela molti cinefili. Ecco i luoghi del festival e degli after-party

di Alessandra Mattanza

Star, registi e attori, produttori e alti dirigenti del mondo corporate. Si incontrano tutti a New York dal 15 al 26 aprile per il Tribeca Film Festival, co-fondato da Robert De Niro e Jane Rosenthal, sponsorizzato tra gli altri da American Express, Accenture, Bloomberg, Bombay Sapphire, United, mentre Chanel è tra gli “amici” con l’Artists Award.
L’evento, considerato uno dei più importanti nella City, non si estende solo al quartiere di De Niro, quello dove lui ha investito in immobili, fondato la compagnia di produzione Tribeca Enterprises e ha aperto The Greenwich Hotel, come i suoi ristoranti Tribeca Grill, Nobu e Locanda Verde, punti di ritrovo durante la manifestazione, ma invade tutta Downtown. Quest’anno tra le star presenti, oltre a De Niro stesso, ci sono James Franco, Amber Heard, Katie Holmes, Olivia Wilde, Eva Longoria, Richard Gere e tante altre. Ecco i punti focali del festival e dove avvistare le celebrità.

Per vedere i film e le star sfilare sul tappeto rosso i cinema o le venue dove si fanno anche proiezioni sono: BMCC Tribeca PAC, dove hanno luogo molte grandi premiere, il Tribeca Film Center, il Regal Battery Park Stadium 11, che è dentro il futurista e contemporaneo Conrad Hotel, dove si svolgono diverse interviste con il cast dei film e le star, gli Spring Studios, Bow Tie Cinemas Chelsea 9, SVA Theatre.

Tra i film e documentari da non perdere: Kurt Cobain: Montage of Heck, The Adderal Diaries, Dixieland, Franny, Meadowland, Anestesia, Ashby, The Cut, Far from Men, Good Kill, Maggie, Mojave, The Overnight, Sleeping with Other People, Slow West, Tumbledown, When I Live my Life Over Again, The Wannabe, Bare, Crocodile Gennadiy e tutta la serie dei cortometraggi che sono molto di moda al momento. Tra gli incontri da non mancare: quello con George Lucas e quello con Harvey Weinstein. 

Brookfield Place, un complesso futurista di vetro e acciaio, dentro il centro finanziario, è sede di uffici, tra cui l’omonimo gruppo, ma soprattutto di diversi ristoranti e caffè, dove vanno a fare la pausa pranzo i trader e broker di Wall Street, come i dirigenti corporate, oltre che coloro che partecipano al festival. E vanta una serie di boutique di lusso e di grandi stilisti.  

Come hotel gli sponsor ufficiali della manifestazione sono quelli del gruppo Thompson, che vantano un design eclettico, oltre che bar di moda: lo Smith, dove pure hanno luogo interviste con gli attori e registi, e il Gild Hall. L’Hotel Americano è anche sede di party ed eventi.

Per mangiare o prendere un drink i luoghi coinvolti con il festival spopolano. A Chelsea, The Monarch Room, Sotto13, Tipsy Parson. 
a Tribeca: American Cut, Blue Smoke, City Hall, Distilled NY, Dylan Prime, Landmarc, Little Park and Evening Bar, Macao Trading Co., North End Grill, PJ Clarke’s, El Vez NY.
Soho il Goldbar.