Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Grecia: da Mykonos a Santorini, fino a Creta


Per un viaggio divertente, romantico o di tutto relax. Senza dimenticare la buona tavola. A ognuno la sua scelta

di Chiara Degl’Innocenti

Se anche quest’anno la Grecia è tra le mete prescelte per le vacanze il motivo c’è. E più di uno. A due ore di volo dall’Italia offre un clima estivo fino ad ottobre, con tramonti ineguagliabili, ottima cucina, movida per i nottambuli e angoli nascosti dove godersi a pieno pace e relax.

Ne è l’esempio migliore la Route du Bonheur, ideata dall’architetto Spyros Kokotos e da sua moglie Eliana per Relais & Châteaux, un viaggio che ripercorrere la storia estiva di questa famiglia di albergatori attraverso i luoghi più belli della Grecia, dalle Cicladi a Creta, da Mykonos e Santorini fino ad approdare a Elounda.

Mykonos
Tempestata da rocce e circondata da lingue di sabbia dorata, Mykonos regala una vacanza in cui natura, glamour e lusso vanno a braccetto nell'isola che ogni anno si contende con Ibiza lo scettro di regina del divertimento.

Il restyling dell’isola che ha coinvolto l’hôtellerie ha ricompensato Mykonos di presenze costanti di viaggitori sempre più esigenti e alla ricerca di raffinati boutique hotel, premiati a livello internazionale. Affacciato su una delle più belle spiagge di sabbia fine, Platis Yialos, il Myconian Ambassador Thalasso Spa, propone ai suoi ospiti una ricetta vincente a ogni stagione: un ristorante, Efisia Gourmet, con vista mozzafiato sulla baia che permete di gustare l’eccellenza dell’isola, e una spa con centro di talassoterapia dove rigenerarsi grazie a trattamenti esclusivi e personalizzati, con anche tre piscine, ognuna con un livello diverso di salinità e temperatura.

Se c’è un posto sull’isola in cui la bellezza dell’arte di fonde con quella della natura, questo è il Myconian Utopia Resort, uno dei luoghi in cui trascorrere almeno un giorno della propria vacanza. All’interno la pietra, il legno e la lava dell’arredamento si mescolano agli oggetti contemporanei, mentre all’esterno il bianco della calce si fonde all’azzurro di una favolosa piscina a sfioro dove prendere l'aperitivo, mangiare un piatto del ristorante, o semplicemente, restare abbagliati dal panorama.

Per coloro che ancora vogliono sperimentare le cucine fantasiose dei ristoranti che hanno aperto accanto alle chiassose taverne, per chi vuole farsi un giro post abbronzatura mattutina la città del porto vecchio e Ano Mera mettono a disposizione piccoli negozietti d’artigianato, boutique e bar per tutti i gusti. E per coloro che restano in spiaggia si segnalano Paradise e Superparadise, dall’ora dell’aperitivo in avanti: sembrerà di essere in discoteca ma con i piedi nell'acqua. Dalle 17 infatti si inizia a danzare sui tavoli e sulla sabbia mentre un dj e un gruppo scelto di ballerine animano l’atmosfera.

Per coloro che non trascurano le papille gustative e hanno fatto una sosta alla spiaggia di Agios Sostis, dopo il sole è un must uno stop alla taverna Kikis grill. Apre alle 12.30 e prenotare non è possibile. Quindi, meglio armarsi di santa pazienza e, bevendo un calice di bianco, ammazzare l’attesa chiacchierando con gli altri turisti in coda. Ovviamente il pesce alla griglia, qui è da leccarsi i baffi.

Un'altra lingua di sabbia attrezzata di tutto punto (compreso un negozio di abbigliamento super fashion il cui pavimento è un unicum con la spiaggia) è la Nammos Psarou Beach, che con il suo omonimo ristorante accontenta chi ama il mare, il sole e la buona tavola: provati per voi sia i piatti tradizionali come la mussaka e l’insalata di feta, il sushi e i bocconcini di maki.

Santorini
Si dice che i veri tramonti da cartolina, quelli che ognuno vuole come sfondo delle proprie foto ricordo, siano quelli di Santorini. Aggrappata alla roccia con le sue infinite scalinate quest’isoletta del Sud delle Cicladi offre, oltre alla vista, anche nuovi centri di remise en forme che la rendono una vera e propria Deluxe Spa Destination.

Chi si rifugia al Kirini Suites & Spa, un gioiello bianco e blu nascosto a pochi passi da Oia, il caratteristico paesino da visitare e che si raggiunge anche a piedi, trova un mondo di profumi, candele, musica e consulenti estetiche che dispensano consigli e trattamenti di alto livello.

Voglia di mare? Per abbandonarsi a una giornata tra le onde le gite in catamarano con pranzo a bordo regalano l’opportunità di fare un tuffo fuori dalla mischia anche in calette poco battute.

I romantici allo stato puro segnino: al Sun Rocks Hotel il tramonto sulla baia del vulcano è un film che ispira dolci pensieri e che viene proiettato ogni sera. Puntuale. Qui, il sole che si riflette e muore sulla scogliera regala momenti magici sia dalle terrazze delle 18 camere dell’hotel, sia a bordo piscina, che dal piccolo ristorante Anthòs che propone una cucina tradizionale greca con accenti raffinati e moderni.

Creta
Ultima tappa della Route du Bonheur è Creta dove l’Elounda Mare Hotel, dell’architetto Spyros Kokotos, è quel porto tranquillo a cui tutti aspirano come ultimo approdo prima di rientrare dalle vacanze. Questo angolo di paradiso si affaccia sulle acque della baia di Mirabello tra giardini fioriti, ville e bungalow anche con piscina privata.

Per i foodie poi, lo chef Antonis Petrellis alla guida del ristorante dell’hotel premiato da cinque anni come il migliore della Grecia, propone piatti classici dai sapori autentici per assaporare un pezzetto dell'isoa ad ogni boccone. A disposizione degli ospiti l’hotel propone gite in barca a vela per esplorare le calette vicine, fare un tuffo nelle acque più blu e, naturalmente, mangiare pesce appena pescato.