Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Londra in ottobre: Frieze e altri appuntamenti


In ottobre la città inglese diventa la capitale dell’arte contemporanea, grazie a una delle più importanti fiere d’arte contemporanea. Ma molti sono gli eventi da non perdere

di Annalisa Villa

Londra da metà ottobre è la città da visitare. Non solo perché è atteso un prolungato Indian summer, grazie al quale sarà possibile passeggiare finalmente con un tenue sole, ma soprattutto perché si trasforma nella capitale della cultura. Tanti sono gli eventi da non perdere, tra arte, design, cinema e sport.

Dal 14 al 17 ottobre Londra diventa la capitale dell’arte contemporanea, grazie a Frieze Art Fair, una delle più importanti fiere del settore. I numeri? 170 sone le gallerie di arte che esporranno e oltre 60.000 i visitatori attesi.

Nello stesso periodo, Londra diventa meta privilegiata anche per chi ama il cinema. Come ogni anno, dal 7 al 18 ottobre, BFI London srotola il tappeto rosso per i divi di Hollywood e Bollywood. 240 i film da 72 nazioni, 16 i cinema dove verranno proiettati. Oltre 170.000 le persone attese per vedere in anteprima, nei famosi cinema di Leicester Square e in quelli più indipendenti di Southbank, le ultimissime pellicole. Tra gli ospiti di onore per i “screen talks”, anche il nostro Paolo Sorrentino.

Mercoledi 14 ottobre tutte le gallerie dell East End londinese restano aperte fino a tardi in quella che è conosciuta come East End Night galleries, mentre giovedi 15 ottobre è la volta del West End con West End Night: explore galleries open late.

ICA, l’Istituto di arte contemporanea londinese, in partnership con Frieze e NTS radio, per la prima volta proprio nei cinque giorni di Frieze, aprirà le sue porte a famosi musicisti combinando arte e musica, mentre come ogni anno presterà i suoi tre cinema al BFI per proiettare cronometraggi.

Interessante per il pubblico italiano è la mostra su Giacometti intitoltata Pure Presence, alla National Portrait Gallery. Al British Museum invece è in programma la mostra sThe Waddesdon Bequest, mentre alla Tate si parla pop con The World Goes Pop.

Tanti anche gli eventi collaterali organizzati anche da privati, tra cui italiani. Per esempio, un'imprenditrice italiana e titolare di Numero tre discover,  una società di intermediazione immobiliare, trasforma nove appartamenti gestiti dalla sua società in sedi di nove mini gallerie e nove “eventi d’arte.” Gli ospiti che soggiornano in questi appartamenti per una breve vacanza potranno così godere in esclusiva le opere di questi giovani artisti nella dimensione della quotidianità.

Per chi ama non solo l’arte ma anche lo shopping, il design e il buon food imperdibile allora è Multiplex, un immenso multi-sensoriale department store del futuro, creato dal celebre Tom Dixon.  “Multiplex mette insieme design, tecnologia, fashion, food e film”, in quello che e’ il primo enorme pop up store. Multiplex si estende su una superficie di 25.000 metri quadri presso the Old Selfridge Hotel, attaccato all’iconico magazzino Selfridge. Inaugurato a fine settembre, resterà aperto fino a metà ottobre.

Per completare l’appagamento dei sensi legati, dal 1 al 31 ottobre  c'è il London Restaurant Festival con eventi “foodies” attraverso tutto la capitale con 350 ristoranti coinvolti. Quest’anno il programma include “restaurant-hopping tours” dove è possibile visitare 6 ristoranti in un giorno da Chinatown passando per  Carnaby Village, Tapas Tours, Japanese Journeys, Victoria e Seven Dials.

Infine a ottobre imperdibile è la finale del Rugby World Cup allo stadio di Twickenham Stadium il 31 del mese, mentre il 4 ottobre all’Olympic Stadium a Stratford, sotto l’ombra dell’Orbit si è disputato l'incontro Italia-Irlanda.