Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Lisbona a Natale e Capodanno


La capitale del Portogallo durante le vacanze natalizie, per vivere l’atmosfera festiva e per scoprire i 7 miradouros (i punti panoramici) più belli

di Carla Brazzoli

Lisbona è una città ricca di fascino, una metropoli vivace e variegata, baciata dal sole tutto l'anno. Durante le festività natalizie risplende ancor di più grazie ai maestosi alberi di Natale installati nelle piazze e alle luci che addobbano le vie. In questo periodo magico il centro storico si riempie di mercatini e le chiese ospitano concerti mentre iniziative ed eventi si susseguono fino a gennaio. Il suo affacciarsi sull’oceano, inoltre, conferisce a Lisbona una luce molto particolare e seducente in ogni periodo dell'anno.

Uno dei modi per scoprirla e apprezzare i suoi antichi quartieri è salire su uno degli storici tram gialli che la attraversano, oppure percorrerla a piedi, avventurandosi tra i numerosi vicoli e scalinate, e andare alla scoperta dei 7 colli su cui si sviluppa, ognuno dei quali offre spettacolari belvedere che permettono di ammirare dall’alto, con prospettive diverse, tutta la città. Questi punti panoramici, chiamati miradouros, non possono mancare nella lista delle cose da vedere. Ecco i più suggestivi:

Miradouro Portas do Sol
Questo piccolo belvedere con vista sull’Alfama, meno famoso del vicino miradouro de Santa Luzia, un tempo ospitava la porta est per entare in città. E’ il punto ideale per ammirare il sorgere del sole. Ma vale la pena andarci anche nel pomeriggio, quando artisti e musicisti si ritrovano e intonano canzoni della tradizione fino al tramonto, che con i suoi colori scalda ancor più l’atmosfera regalando sensazioni indimenticabili. Il miradouro Portas do Sol si raggiunge prendendo gli iconici tram 12 o 28.

Miradouro de Santa Justa
Spettacolare al tramonto, questo belvedere è comodamente raggiungibile grazie a un elevator con partenza in una delle vie centrali di Lisbona, Rua do Ouro. Ma è possibile arrivarvi anche a piedi attraverso salite e scalinate che portano alla Igreja do Carmo, una chiesa a cielo aperto (in quanto le pareti sono crollate a causa del terremoto del 1755) appartenente al convento delle carmelitane. Da lì, una passerella in ferro conduce fino allo spettacolare punto panoramico.

Miradouro da Graça
E’ il belvedere più famoso della città, molto frequentato anche dagli stessi abitanti di Lisbona: all’ombra dei pini marittimi si ammirano i quartieri storici della città, Mouraria e Alfama, il fiume Tago, il Ponte 25 de Abril, il castello São Jorge. Conosciuto anche con il nome di Miradouro Sophia de Mello Breyner Andresen, si raggiunge percorrendo le strette vie dell’Alfama oppure a bordo del panoramico tram 28 (oppure dei bus 712 e 726).

Miradouro da Nossa Senhora do Monte
Considerato il belvedere più suggestivo dell città, si trova a poca distanza dal miradouro da Graça. Lo spazio è ristretto ma, dato che si tratta del miradouro più elvato, offre la visuale più completa della capitale portoghese. Per arrivarvi, si prende il tram 28 fino alla fermata Rua da Graça e si prosegue a piedi lungo la Rua da Senhora do Monte.

Miraduro de Santa Luzia
E’ uno dei più celebri e sicuramente il più romantico tra i belvedere di Lisbona grazie anche alla coloratissima bouganville che ricopre tutta la terrazza decorata dai caratteristici azulejos. Si affaccia sull’Alfama, e offre una vista spettacolare sul Tago, sul Pantheon all’orizzonte e sulla chiesa del Carma, di cui rimangono le rovine a testimoniare il terremoto che distrusse la città nel 1700. Per raggiungerlo, si può camminare lungo la Baixa o prendere il tram 28.

Miradouro de São Pedro de Alcântara
Situato nel quartiere del Bairro Alto, è organizzato su due livelli ed è considerato il più suggestivo. I giardini che lo compongono sono addobbati con fontane e statue di eroi mitologici greco-romani. Nel giardino superiore si trova una pannello di azulejos che rappresenta in una mappa i luoghi e monumenti d’interesse che si possono vedere da lì, e aiuta dunque nell’orientamento. Ci si arriva salendo per le strade del Chiado o prendendo l'elevador da Glòria.

Experiência Pilar 7
E' un nuovo, insolito, punto di osservazione della città, inaugurato lo scorso settembre e permette di vivere un'esperienza di realtà aumentata: un viaggio interattivo alla scoperta del Ponte 25 de Abril, al termine del quale ci si trova su una piattaforma panoramica con pavimento in vetro sospesa a 80 metri da terra. L'ingresso al Pilar 7 è sulla Avenida da India, che si raggiunge prendendo il tram 15E o il bus 728.