Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Lago d’Iseo: un ponte galleggiante lo attraversa


Dal 18 giugno il Floating Piers di Christo e Jeanne Claude collega Monte Isola a Sulzano. Ecco qualche idea per un fine settimana al lago “camminando” sull’acqua

di Rita Bossi

Si chiama The Floating Piers, il «pontile galleggiante», l'installazione di land art ad opera di Christo e Jeanne Claude che dal 18 giugno al 3 luglio collega Monte Isola, nel mezzo del Lago d'Iseo, a Sulzano sulla terraferma. Lungo 4,5 chilometri, sarà composto da 70mila metri quadrati di tessuto giallo cangiante e sostenuto da 200mila cubi in polietilene flessibili al movimento delle onde.

Il percorso, accessibile gratuitamente al pubblico, percorribile solo a piedi, giorno e notte senza interruzione, è anche l'occasione per visitare i paesi sulle rive del lago e, soprattutto, Monte Isola, inserita nell'elenco dei borghi più belli d'Italia e la più grande isola lacustre italiana che segna la divisione delle sponde bresciana e bergamasca del Lago d'Iseo.
Un luogo dove regnano la quiete e la natura. Qui, infatti, non possono circolare veicoli a motore ma solo i motocicli degli abitanti e, passeggiando, si può andare alla scoperta dei piccoli paesini con case ed edifici antichi, tracce del suo passato. In particolare, della sua lunga tradizione nella pesca, che si ritrova nel pittoresco porticciolo, in genere punto d'arrivo dei visitatori a bordo dei battelli.

Per chi è a caccia di idee, la società di Navigazione Lago d’Iseo propone innumerevoli tour sull'acqua: nei mesi di luglio e agosto, vale la pena provare la crociera notturna che, ogni venerdì, vede le navi trasformarsi in accoglienti salotti per indimenticabili serate con cena, musica e animazione a bordo.

Ad accorciare le distanze è uno spettacolare resort, sulla sponda bresciana del lago d'Iseo: a un soffio dalla Franciacorta, in quel di Clusane, sorge Costa Verde Residence, un luogo immerso nella natura intatta e selvaggia, fuori dal tempo dove non c’è posto per parole come “fretta”, qui si assapora il lato bello della vita. Un nuovo concetto di accoglienza, che unisce il comfort di un albergo al calore di casa.