Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Malaga: dove andare


In Spagna, alla scoperta della città andalusa tra architetture e locali per la movida

di Alessandra Mattanza

Giace sulla stupenda Costa del Sol, con spiagge lambite da acqua azzurrissima, e la sua storia si perde nella notte dei tempi, fin dal periodo dei fenici, nel 770 BC. Malaga è senza dubbio una città affascinante, con le sue bellissime architetture, le sue botteghe, i suoi ristoranti e locali, ma strega con uno stile di vita invidiabile, e ancora affordabile.

Passeggiare per il centro storico è sempre un’esperienza suggestiva, come perdersi per il labirinto di strette viuzze interne, costellate da negozi e da deliziose casette bianche che a tratti formano piccole piazze. I monumenti da visitare assolutamente sono il castello Gibralfaro, la fortezza Alcazaba, la chiesa di Santiago, la cattedrale e il palazzo episcopale. Ma anche la casa di Picasso e il Museo Picasso Malaga.

L’hotel più romantico è anche davvero spettacolare, su una collina con vista sul mare e la baia: è il Parador de Gibralfaro, con un bel ristorante, un bar e una piscina con vista fantastica. Il Gran Hotel Miramar, storico e molto elegante grazie alla massiccia presenza di bianco, è un altro luogo dalla forte personalità che offre un’esperienza indimenticabile.

Tra i locali, da non mancare è quello di proprietà dell’attore Antonio Banderas, che si sviluppa in una serie di spazi, quelli più storici e tradizionali all’interno e quelli più moderni all’esterno. Si chiama Bodega Bar El Pimpi e offre anche una gastronomia spagnola di qualità con prezzi contenuti.

In Spagna va molto di moda prendere un drink o un cocktail dopo il lavoro su un bar sul tetto. Tra i più frequentati adesso ci sono: la Terraza Oasis,  con vista sul centro storico e dove ci si accomoda su divanetti o si sta in piedi tra i diversi livelli collegati da scale, la lounge di Alcazaba Premium Hostel, il Molina Lario Piscina Lounge, l’AC Hotel by Marriott Malaga Palacio e la terrazza dell’Hotel Larios.