Questo sito contribuisce alla audience di panorama

La Detroit di Eminem e di “8 Mile”


Sui luoghi di Eminem e del mitico film che racconta la vera storia del rapper americano, in occasione della serie “Cinema & Rap” dedicata all’hip hop su Studio Universal

di Alessandra Mattanza

Il rap è conosciuto come la musica che cambia le cose. A questo genere musicale Studio Universal (Mediaset Premium DT) dedica (ogni martedì) il ciclo Cinema & Rap: una rassegna di quattro film presentata dal rapper italiano Clementino (nome d’arte Iena White): Get Rich or Die Tryin di Jim Sheridan, 8 Mile di Curtis Hanson, Black and White, di James Toback, Hustle & Flow – Il colore della musica, di Craig Brewer.
Per l'occasione siamo andati alla scoperta dei luoghi di Eminem, uno dei rapper più cool del momento: .

Eminem, interprete principale di 8 Miles (dove è soprannominato B-rabbit), ha confessato che quel film è la storia della sua vita, visto che ha dovuto lottare duramente per uscire dalla misera situazione in cui lui e la sua famiglia si trovavano a Detroit, sua città natale. Come ha confermato il rapper, il film è stato girato anche nella zona urbana del “ghetto 313”, il numero che si riferisce all’area che viene tenuta strettamente separata dal quartiere invece posh e ricco che è oltre l’8 Mile Road. Proprio su questa via presso Warren si trova l’”8 Mobile Court”, il parco di roulotte dove i protagonisti vivono. Per l’esattezza è l’A&L Mobile Home Park, 20785 Schultes Avenue, nella parte nord dell’East 8 Mile Road. Eminem consiglia almeno di dare un’occhiata per conoscere l’”altra faccia” dell’America.

Il club dove Eminem si afferma nel film (è quello dove ha cominciato a esibirsi nella vita vera) è lo Shelter, al 431 East Congress Street, sotto Saint Andrew's Hall. Diverse scene sono state poi ricostruite in un grande magazzino al 240 Chene Street, presso il Rivertown Warehouse District. Allo Shelter si sono esibiti pure Cyclefly, Eisley, Queens of the Stone Age e The Hives.

Il parcheggio nel Michigan Building, al 220 Bagley Street, è stato creato all’interno di un famoso teatro, a cui lo stesso Eminem teneva molto per la storia che custodisce, e che si vede nel film. E compare perfino nel thriller fantascientifico The Island e nel blockbuster Transformers: Age of Extinction.

La “WJLB’ radio station, che si vede nel film, si trova nell’edificio, art deco del 1928, Penobscot Building, al 645 Griswold Street, a Downtown.

I fan di Eminem possono andare alla scoperta dei graffiti che lo rappresentano. numerosi visto che il rapper è diventato ormai un mito locale.