Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Irlanda: dormire in un faro


Trasformati in accoglienti bed & breakfast, molti di questi fari sono legati alla storia, altri sono moderni e ad alta tecnologia. Ecco i più suggestivi

di Rita Bossi

Lo spettacolo delle onde che si infrangono sugli scogli, la voce del vento, la vista di scogliere e di tramonti mozzafiato. Vivere in un faro è un'esperienza unica, consigliata a chi ama le situazioni estreme. All'interno, poi, l'atmosfera è intima e accogliente, grazie a camini, ciottoli dipinti e oggetti di antiquariato nautico. Trattandosi di un'isola, non sorprende che la costa d'Irlanda ne ospiti moltissimi.

Alcuni trasformati in accoglienti bed & breakfast dove trascorrere qualche giorno in assoluta tranquillità. Al largo della costa di Mayo, Clare Island rappresenta un punto di riferimento nautico da quasi due secoli. Questo torreggiante edificio è stato trasformato in una lussuosa struttura ricettiva con ristorazione ed un’invidiabile vista mare.

Lo splendido faro bianco Galley Head, costruito nel 1875, sovrasta il punto più meridionale del promontorio Dundeady Island ed è posto nelle vicinanze della cittadina di Clonakilty. Le due case del custode attualmente possono essere affittate. Wicklow Head con la sua torre a pietra ottagonale, sovrasta la costa di Wicklow. Offre attualmente l’opportunità di alloggio con un’incredibile vista sul mare irlandese su tre lati.

Lo straordinario Blackhead, sulla sponda nord del Belfast Lough, ha visto infinite imbarcazioni rese celebri dalla storia oppure dalla sventura, lasciare Belfast per dirigersi in mare aperto. Nell'abitazione del custode si può soggiornare per qualche notte. Per conoscere l’intrigante storia di Loop Head sarà sufficiente visitare le mostre interattive allestite oltre a prendere parte ad una visita guidata alla torre del faro ed al balcone panoramico, dal quale i più fortunati possono avvistare balene, delfini e foche. La residenza del guardiano (il Lightkeeper’s Cottage) offre un alloggio con angolo cottura.

Da visitare Hook Head, il più antico faro operativo in tutto il mondo. Ha una storia di circa 800 anni! Salendo i 115 gradini si può godere di una vista spettacolare dal balcone. E che dire del St. John’s, questo ultra bicentenario faro (si accese per la prima volta nel 1844), riconoscibile dalle due luminescenti strisce gialle, progettato da George Halpin senior, uno dei più famosi ingegneri civili dell’epoca. Non da meno, Fanad Head, realizzato nel 1811 dopo il tragico naufragio della nave Saldanha, punto sicuro di riferimento per tanti marinai. Sorge sulla costa occidentale della Penisola di Fanad Head.

Situato nella Baia di Dublino, Poolberg invece, gode di una bella vista di Howth e delle verdi colline,dei prati e delle scoscese scogliere. Old Head of Kinsale nella contea di Cork è una delle aree costiere più spettacolari d’Irlanda. Questo vasto promontorio, proteso verso l’oceano Atlantico, si erge per un centinaio di metri sopra il livello del mare con altissime scogliere. Su questo meraviglioso pezzo di costa sembra di essersi lasciati il mondo alle spalle. Solo voi e l’oceano. La passeggiata costeggia le misteriose rovine di una fortezza che si dice sia stata costruita dai Celti intorno al 100 a.C. Più avanti, le strisce bianche e nere dell'Old Head fissano il mare.