Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I 5 migliori Paesi per chi viaggia da solo


Esplorare un nuovo luogo seguendo i propri gusti e ritmi. Ecco le destinazioni più sicure per il viaggiatore solitario

di Carla Brazzoli

Partire da soli, per staccare da tutto e da tutti. Senza vincoli di destinazioni, orari, ritmi. Improvvisando ogni giorno un nuovo itinerario, vivendo la vacanza in piena libertà. Una cartina in tasca (o la app giusta) e via… Sono sempre di più i globetrotter convinti che viaggiare da soli sia il modo migliore per vedere il mondo: non si corre il rischio di farsi condizionare dai gusti, i pregiudizi o le preferenze dei compagni di avventure, si è più propensi a prestare attenzione agli altri viaggiatori o alla gente del posto. L’unico vincolo a questo tipo di viaggio è la sicurezza. Bisogna quindi sapere  che ci sono Paesi statisticamente più sicuri di altri. Ecco allora una lista delle 5 destinazioni più friendly per i viaggiatori solitari stilata secondo le indicazioni del Global Peace Index che classifica 162 nazioni in base al loro grado di  “tranquillità”.

1. Islanda
Il Paese in assoluto più sicuro al mondo è anche la patria delle attività all’aperto (nonostante il clima rigido possa far pensare il contrario). La capitale Reykjavik è la miglior base di partenza per escursioni in giornata ed esperienze insolite ed emozionanti, come nuotare all'aperto al Blue Lagoon o cavalcare cavalli islandesi attraverso alcuni dei terreni più accidentati della terra. Sempre a Reykjavik si trova il Laundromat Café, un punto d’incontro molto originale, dove turisti e gente del posto vanno a mangiare, bere un caffè, leggere libri, scambiarsi consigli di viaggio, collegarsi gratuitamente a internet e lavare la biancheria nelle lavatrici a gettoni.

2. Danimarca
Il Paese con le persone più felici del mondo (secondo due indagini consecutive commissionate dalle Nazioni Unite) è molto accogliente, perfetto per i viaggiatori solitari. Copenahen inoltre detiene il titolo di Capitale Verde Europea 2014 e celebra l’anno verde con numerose iniziative. La capitale danese è anche la favorita a diventare la prima città al mondo "carbon free" entro il 2015, avendo sviluppato un lifestyle incentrato su modi di pensare e di vivere ecosostenibili, dai corsi d'acqua puliti alla cultura della bicicletta, dagli hotel ecologici alla cucina a km0.

3. Austria
E’ la meta ideale per gli amanti della montagna, visto che due terzi del suo territorio è occupato da paesaggi alpini. Nelle città, la proposta artistica e culturale è molto vasta e variegata: dalla musica, con gli innumerevoli festival che si svolgono durante tutto l'anno, alla storia, con i numerosi castelli, all'architettura contemporanea. E viaggiare da soli è la condizione migliore per seguire i propri ritmi, magari indugiando in un museo o osservando i particolari architetonici di un’abbazia. Piccola e raccolta, Vienna è tra le città europee più facili in cui muoversi. Salisburgo è ancora più piccola ma altrettanto accogliente per viaggiatori single. Infine, l’eccellente rete ferroviaria austriaca permette di muoversi agilmente attraverso tutto il Paese, da Innsbruck a Kitzbühel a Graz.

4. Nuova Zelanda
I neozelandesi sono tra le persone più gentili e cordiali del mondo, quallità che aiutano i il viaggiatore solitario a sentirsi sempre a proprio agio. Il Paese scelto come location del Signore degli Anelli per il suo splendido paesaggio, offre la possibilità di avventurasi sui ghiacciai, nelle foreste pluviali o sulle cime delle Alpi del Sud. Queenstown è la mecca per chi ama le vacanze attive, dal bungee jumping alle passeggiate a cavallo. E anche la gastronomia e la vita notturna sono eccellenti. Chi vuole fare nuove conoscenze  può noleggiare un auto o partecipare a viaggi di gruppo per visitare il Paese in modo diverso. Time2Go organizza preziosi incontri di orientamento sui tour con la gente del posto.

5. Svizzera
E’ conosciuto come il Paese dove la gente “si fa i fatti suoi”,  quindi la meta perfetta per il viaggiatore solitario in cerca di tranquillità. La Svizzera soddisfa tutte le esigenze: paesaggi mozzafiato lontani dal caos metropolitano per chi vuole compiere un viaggio alla scoperta di sé o città  dove socializzare frequentando musei, bistrot e locali notturni. Due cose risultano indispensabili: un buon paio di scarpe da trekking e lo Swiss Pass, un unico biglietto utile per girare tutta la Svizzera in treno, autobus o battello, oltra all'accesso gratuito  agli oltre 400 musei dislocati nel Paese.