Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Weekend a Helsinki


Architetture storiche o ultramoderne. Design per la casa e nuovi musei. Vacanza breve sulle sponde del Baltico tra ristoranti gourmet, saune e locali di tendenza

di Rita Bossi

E' la capitale più a nord d'Europa. Helsinki “Figlia del Baltico”, come la chiamano affettuosamente i suoi abitanti, è una città “calda”. A rendere piacevole l'atmosfera ci pensano i suoi cittadini, molto socievoli, che affollano pub, bar, caffè e boutique nel quartiere bohémien di Kallio, a 15 minuti a piedi dal centro, per bere, mangiare, chiacchierare, ballare (qui il Kuudes Linja è un locale fantastico che ospita artisti musicali famosi, dall’hip hop al thrash metal e electro, mentre i dj fanno in modo che la musica continui fino alle ore piccole). E, soprattutto, fare la sauna, l'abitudine finlandese più conosciuta e copiata nel mondo. In città ce n'è una in ogni albergo, posto di lavoro e casa: si suda insieme, ci si flagella con ramoscelli di betulla e dopo ci si ritempra con salsicce, carne di renna e aringhe. La chicca? Quest'anno aprirà la nuova biblioteca Oodi, che oltre ad ospitare centinaia di migliaia di volumi, avrà un cinema, ristoranti, caffè e una sauna pubblica. 

Helsinki è una città in cui architetture classiche e contemporanee, oasi naturali e locali di tendenza si affiancano in un curioso mix. Cuore storico è la Senaatintori (piazza del Senato) dominata dalla cattedrale Luterana, bianca gemma neoclassica; sui lati della piazza le fanno ala il Palazzo del Consiglio dei Ministri, l'università e il Presidentinlinna, vecchio palazzo dello Zar e sede attuale del Presidente della Repubblica. A pochi passi, sorge l'altro monumento simbolo, in stile diverso: la cattedrale di Uspensky, di mattoni rossi, con cupole e linee orientali. Ai suoi piedi, il grande porto, coronato da belle case in stile nordico. Per il pranzo, si può fare un salto in questa zona, dove attraccano i traghetti e le barche dei pescatori: qui si trovano decine di stand che offrono aringhe, salmone e gamberi, crudi, affumicati o fritti, da mangiare al volo o da portar via. 

Pausa culturale al museo Amos Rex, che aprirà i battenti la prossima estate. Si tratta di un nuovo polo artistico museale costruito di fianco al preesistente Lasipalatsi: sarà sia uno spazio dedicato all’arte, ma anche un centro di sperimentazione in grado di attrarre visitatori di tutto il mondo. Con i suoi 2.000 mq, questo centro culturale comprenderà anche un teatro e sale espositive che troveranno spazio esattamente sotto Lasipalatsi Square. 

Per econauti in cerca di silenzio, avventura e grandi spazi, la bella esperienza del kayak è quello che ci vuole. City tour in kayak per vedere Helsinki da una prospettiva nuova. L'escursione di due ore inizia dall'estremità meridionale del golfo di Töölönlahti passando per le principali attrazioni della città. Rilassante e molto interessante il tour nel Parco nazionale di Nuuksio a soli 45 minuti dal centro di Helsinki: stupendi luoghi immersi nella natura come laghi, verdi foreste e rupi, a breve distanza dalla città. Il giro è accompagnato da guide esperte che raccontano la flora e la fauna della regione e termina al parco delle renne, dove è possibile incontrare e fare qualche scatto fotografico agli animali.

Per dormire, aprirà fine mese l'Hotel St. George, di fronte all'Old Church Park, al posto di un albergo preesistente. Progettato dall’architetto Onni Tarjanne (lo stesso del teatro nazionale finlandese) alla fine dell’Ottocento, l’edificio ha ospitato nel corso degli anni importanti realtà come la Società letteraria finlandese, la casa editrice del primo quotidiano nazionale e l’Helsinki Finnish Club. In primavera, inoltre, sarà inaugurato nel centro di Helsinki il Lapland Hotels Bulevardi: in oltre cento delle sue 182 camere di dimensioni importanti e decorate a tema natura, gli ospiti avranno a disposizione anche una sauna privata. Seguirà in marzo lo Scandic Helsinki Airport, sito presso il Terminal 2, comodamente raggiungibile tramite una passerella coperta e ideale per passeggeri in transito verso altre destinazioni. Per chi volesse comunque fare una capatina a Helsinki, l’hotel è collegato al centro città da un treno che lo raggiunge in appena 30 minuti.