Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Formula 1, viaggio ad Abu Dhabi


Dal 27 al 29 novembre nella capitale degli Emirati Arabi si disputa il Gran Premio. Ecco cosa fare durante e dopo la corsa

di Chiara Degl’Innocenti

Voglia di provare l’adrenalina della velocità vera, delle accelerazioni al limite, dei sorpassi da brivido? Si può. Dal 27 al 29 novembre ad Abu Dhabi, la capitale degli Emirati Arabi, torna la Formula 1. E non è solo il rombo della corsa a elettrizzare i tre giorni del Grand Prix.

La musica è l’altra protagonista che vede esibirsi quest'anno alla Du Arena Enrique Iglesias, Florence + The Machine e i Blur.

Se poi la vacanza si protrae, nei giorni che seguono il Gran Premio lo Yas Marina Circuit, disegnato da Hermann Tilke con 21 curve e 5 tribune coperte tra campi da golf, parchi a tema e hotel extralusso, apre anche a chi desidera provarlo. Come è stato concesso a noi di Icon. Perfino la sera è possibile infatti prenotare un giro in pista con e senza pilota, lezioni di guida private e corsi per principianti e non. Le auto a disposizione della scuderia sono le Aston Martin Vantage GT4 e le Chevrolet Camaro.

Mentre non distante dal circuito, sotto un tetto rosso avveniristico le montagne russe super veloci e i simulatori di gravità mettono a dura prova gli stomaci più resistenti. All'interno del Ferrari World ben 20 attrazioni attendono i più coraggiosi, come la replica della corsa di Formula 1 su vagoni che vanta di essere l’attrazione più veloce del mondo passando da 0 a 240 all'ora in appena 4,8 secondi.

E dopo tanta adrenalina un po’ di relax. Un tuffo in piscina e un giro tra i ristoranti dell’Hotel Yas Viceroy soddisfano le esigenze di chi vuole godersi il sole e gustarsi i piatti del Ristorante Tandoor, dello Atayeb, del Ristorante Amici e dell'Origins che offre una spettacolare vista panoramica sull'attrazione principale che resta il circuito di Formula1 in cui l’hotel è perfettamente integrato.