Questo sito contribuisce alla audience di panorama

In Engadina, inverno da favola tra sport e relax


Una vacanza nella regione più cool della Svizzera, tra sciate notturne, feste in alta quota e cene gourmet sotto le stelle. A due passi dalle piste da sci

di Rita Bossi

E' considerata una delle più belle vallate delle Alpi. Scrittori, intellettuali, artisti l'hanno celebrata con i loro scritti e i loro quadri. Le case hanno i tetti di pietra, le facciate color pastello con piccole finestre incastonate in muri svasati. In Engadina, ad allietare l’inverno tantissimi eventi sportivi e mangerecci. Ecco un assaggio.

Sulla neve: dallo sci allo yoga
Gli appassionati di sport invernali hanno a disposizione 350 chilometri di piste, 3 snowpark e 56 impianti di risalita. Sul versante  Diavolezza si scia al chiar di luna nel silenzio della natura, invece sul Muottas Muragl si fanno escursioni con le ciaspole di notte guidate da esperti professionisti. Un'esperienza davvero unica che si conclude al ristorante panoramico, con piccole specialità regionali, prima di scendere a valle a bordo della funicolare. Velocità da brivido – fino a 135 km/h lungo i 1.722 metri del tracciato – si provano sulla pista di bob di Sankt Moritz–Celerina, la più antica del mondo, con più di 125 anni di storia, le sue 2 Olimpiadi e 24 Campionati mondiali, mentre Silvaplana è la mecca dello snowkite. Ma sulla neve si fa persino yoga: lungo la pista Paradiso nel comprensorio di Corviglia sono state attrezzate quattro zone, indicate da cartelli, dove sperimentare posizioni ad hoc da soli o con una guida della Suvretta Snowsports School. Per poi lanciarsi in “discese slow” dal ritmo contemplativo.

Sul trenino rosso
Si può apprezzare il riverbero della luna piena sulle vette innevate anche comodamente seduti a bordo del Bernina Express. Durante il percorso, tre guide spiegano i panorami e le leggende legate a questo territorio, mentre servono un aperitivo e il trenino sale da Sankt Moritz (partenza alle 18.15), attraverso i ghiacci perenni del Massiccio del Bernina sino ad Alp Grüm, a 2091 metri (arrivo alle 19.04). La cena, a base di fonduta, viene servita nei saloni dell’Hotel Alp Grüm, prima di ripartire per Sankt Moritz alle 22.30. 

Notti d'incanto e cene top
E' possibile soggiornare in esclusivi alberghi extra lusso come il Kulm Hotel di Sankt Moritz eletto Hotel of the Year dall'edizione svizzera della rinomata guida Gault Millau e il Grand Hotel Kronenhof di Pontresina, che nel 2018 celebrerà il 170° anniversario e per l'occasione ha pensato la Retrò Week, una settimana di happening che coinvolgeranno alcuni personaggi chiave per la storia dell'hotel. Entrambe le strutture parteciperanno al Sankt Moritz Gourmet Festival (12 - 20 gennaio 2018), di cui ricorre il 25° anniversario proprio quest'anno, ospitando 2 tra le più talentuose e premiate Lady Chef al mondo: Ana Roše e Tanjia Grandits. Sempre sul fronte gourmet, il Kulm Hotel ospiterà per la stagione invernale lo stellato Michelin Tim Raue che animerà le cucine del ristorante gourmet The K, portando in quota la sua cucina minimale di ispirazione orientale. Attesissimo il ritorno della giovane Chef Claudia Canessa allo storico Sunny Bar - primo sport bar dell'arco alpino! - dove propone le migliori specialità della cucina peruviana. Il rinnovato Kulm Country Club è invece indirizzo imperdibile per un'esperienza gourmet contemporanea in un ambiente rilassato. Solo per gli ospiti dei due resort sono confermate anche Private Ski Night sul Diavolezza. Il 2 febbraio e il 2 marzo 2018 le piste apriranno in notturna solo per loro.