Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Grecia, Costa Navarino: 8 motivi per scoprirla


Un magico angolo di Grecia dove storia e mito si incontrano. Baie color zaffiro, dune di sabbia dorata, tracce di un epico passato celate fra ulivi secolari

di Rita Bossi

Per Omero, era “Pilo arenosa”. Oggi porta il nome italiano di Costa Navarino, ma le spiagge di sabbia finissima caratterizzano tuttora questo tratto del litorale ionico del Peloponneso, nella regione della Messenia. Un angolo di Grecia ancora poco battuto e al riparo dall'edilizia selvaggia. Una sorta di vero paradiso, il posto giusto per fare una vacanza in tutto relax. Ecco 8 dritte per goderselo. 

Spiagge incontaminate Da non perdere quella di Voidokilia, che il Times ha definito una delle più belle al mondo. È nascosta da dune di sabbia bianca e sembra sia stata disegnata con un compasso, perché ha la forma della lettera Omega. Il mare è così trasparente che riflette i colori del cielo e delle rocce circostanti. Da lì si può raggiungere anche la laguna di Gialova, dove si può fare birdwatching e ammirare fenicotteri e altre specie di uccelli. Se non si ha voglia di spostarsi dall'hotel, si può soggiornare al The Westin Resort o al The Romanos, dove si ha a disposizione la spiaggia Navarino, circa 1,5 km di sabbia borotalco, dove tutte le estati, di notte, le tartarughe marine Caretta caretta depositano le uova.

Tuffarsi tra mille sfumature di blu Ci si può divertire cavalcando le onde del Mar Ionio facendo waterskiing o wakeboarding. Oppure partire per una mini crociera in barca a vela, anche solo per una mezza giornata, per fare il bagno al largo. E se siete patiti di immersioni e di snorkeling, infilatevi la maschera e via alla scoperta di fondali marini colorati, grotte nascoste e antichi relitti. I più belli sono nelle vicinanze dell'isola di Proti.

Belli con trattamenti naturali Dopo una giornata di mare, prima di tornare in stanza, pit stop all'Anazoe Spa & Thalassoterapy. A disposizione 4.000 metri quadrati dove deliziare la propria pelle sperimentando trattamenti naturali utilizzando ingredienti del territorio come l’oleoterapia e lo scrub Anazoe ai semi di uva.

Guardare le stelle con lui Cosa c'è di più romantico di farsi le coccole sotto un cielo stellato? Non perdete l'occasione di ammirare la luna e gli astri in tutto il loro splendore da un punto di osservazione speciale. Al centro Navarino Natural Hill si organizzano serate per guardare le costellazioni e imparare a riconoscerle come veri astronomi.

Imparare i segreti della cucina locale In una tipica abitazione della Messinia, si può partecipare a una divertente cooking class con delle donne del luogo, che vi insegneranno come preparare un vero menù greco, usando delle autentiche ricette di famiglia. E una volta terminata la preparazione, tutti a tavola per assaggiare quello che avete cucinato.

Assaggiare gli aperitivi bio Godetevi il tramonto sorseggiando vini bio e prelibatezze locali, che vengono direttamente dall'orto del resort. Non dimenticatevi di farvi portare delle olive: questa regione è famosa per la loro produzione e ce ne sono di tante varietà, tutte buonissime. Si può fare una vera e propria degustazione di olio extravergine d'oliva, con un vero sommelier che vi aiuterà a scoprire tutte le sue qualità e i giusti abbinamenti.

Pedalare tra la storia Invece dei soliti tour, provate il bike trekking. Saltate in sella e via alla scoperta dei siti archeologici nelle vicinanze, visitando anche i villaggi dei pescatori, cascate scintillanti e castelli in riva al mare. Come la fortezza di Methoni, circondata da acque turchesi, dove vi potete godere un super panorama.

Facile da raggiungere Da giugno, Aegean Airlines, e da luglio Vueling, hanno attivato dei voli diretti da Milano e da Roma all'aeroporto di Kalamata, facilitando i collegamenti. Così in poco più di mezz'ora, si ha già i piedi dentro l'acqua.