Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Costa Azzurra: i giardini più belli


Da Nizza a Grasse i più bei parchi botanici da visitare per i ponti del 25 aprile e 1° maggio durante il Festival dei Giardini della Costa Azzurra

di Rita Bossi

Colori e profumi riempiono - fino al 1° maggio- la Costa Azzurra in occasione del primo Festival des Jardins. Tema della kermesse “Il risveglio dei Sensi”. In programma laboratori d’arte floreale, tecniche di giardinaggio, borsa delle piante e un concorso che prevede l’installazione di giardini effimeri nei luoghi più suggestivi delle città coinvolte: a Cannes il Giardino di Villa Rothschild, a Mentone il Giardino Biovès, a Grasse il Place Petit Puy e Place de l’Évêché, a Nizza il Giardino Albert 1 sulla Promenade du Paillon, ad Antibes la Pineta Gould a Juan-les-Pins. Visitabili oltre 80 giardini “storici” della zona.

Nizza, la città più verde del Mediterraneo 
Possiede ben 19 parchi e giardini, quali il Parco della Collina del Castello con vista unica sulla Baia degli Angeli, il Parco Phoenix, davanti al mare; altri poco conosciuti come gli armonici giardini d’ispirazione inglese dei musei Chagalle e Massena e il parco del museo d’arte Naif Anatole Jakovsky, tra i più esotici di Francia. Negli ultimi anni ha realizzato importanti progetti, come la creazione della Promenade du Paillon, il parco urbano che parte dal teatro Nazionale e si estende fino al mare e il Giardino delle Arene di Cimiez, difronte all’omonimo monastero, con un vasto uliveto di alberi centenari. 

Antibes e le sue rose
Fra i giardini più emblematici, Villa Eilenroc, il cui parco di undici ettari domina Cap d’Antibes con una vegetazione lussureggiante di tipiche specie mediterranee. Imperdibile il Roseto di Antibes dove sono coltivate oltre 800 varietà di rose, di cui molte prestigiose intitolate a noti personaggi francesi. Sosta d’obbligo al Jardin Thuret, uno dei più importanti della Riviera Francese, che custodisce una splendida collezione di alberi e arbusti esotici. Il Parco Exflora, un giardino pubblico, tipicamente mediterraneo, ospita un ampio uliveto e diverse specie di piante mediterranee. 

Cannes, la regina della mimosa
Merita una visita il Croix des Gardes, uno spazio naturale a meno di un chilometro dalla Croisette, che ospita una delle più belle foreste di mimosa della Francia (se ne possono ammirare circa quaranta varietà). Vero fiore all’occhiello della città il Jardin Villa Rothschild, edificio in stile neoclassico circondato da un grande giardino con tantissime specie di piante, tra cui palme, conifere, magnolie e diversi arbusti originari di altre parti del mondo come ginkgo biloba, araucaria e cedri blu.

Mentone, la città dei limoni 
E' la capitale degli agrumi, in particolare del limone. Piante di limoni, aranci, clementine e mandarini adornano giardini privati e pubblici. Lo si può vedere immergendosi nel verde del Palais de Carnolès, con la più alta varietà di agrumi (bel 137!). Limoni, kumquat, pompelmi, cedri e aranci amari diffondono il loro profumo anche nel giardino privato di La Citronneraie, aperto solo per pochi giorni all’anno. Il giardino della Serre de la Modone è un'oasi verde sulle colline della città, mentre il Jardin Biovès, cuore della fête du citron, rivela piante esotiche, sculture e fontane. E uno delle installazioni effimere create appositamente per il Festival dei Giardini, il Jardins Secrets, progettato dal collettivo Olivettes, con piante aromatiche e nicchie ricavate dalle canne intrecciate. Poco distante l’altro giardino effimero, l’Îlot Gourmand, che ospita specie mediterranee.

Grasse al profumo di lavanda
Gli appassionati di profumi la conoscono poiché è qui che è nata l’arte della profumeria come è conosciuta oggi. Grasse è la patria dei profumi per eccellenza: qui, c'è il Musée International de la Parfumerie. Ma i giardini che si possono ammirare sono quelli del museo internazionale della profumeria dove nascono gli aromi migliori del mondo, o si può camminare per i profumatissimi campi di lavanda o di altri fiori che circondano la città.

A zonzo per la Costa Azzurra
Chi ha qualche giorno in più a disposizione può approfittarne per scoprire qualche perla nascosta come il Jardin Exotique d'Eze, nel sud della Francia, collocato sui resti di un’antica fortezza medievale, con una vista impareggiabile sulla riviera. Bello anche il Giardino medievale di Sainte-Agnès, ricco di rare piante medicinali e quello del Musée Léger di Biot con secolari cipressi, pini e ulivi. Sosta a Villa Ephrussi de Rothschild, nella città di Saint-Jean-Cap-Ferrat per ammirare una delle abitazioni aristocratiche più eleganti, circondata da giardini rigogliosi.