Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Bodrum tra mare, sport e buon cibo


Conosciuta per il mare cristallino, la località della Turchia è meta ideale per una vacanza in caicco, ma anche per scoprire sapori autentici, locali con vista, campi da golf

di Sarah Scaparone

Questo angolo di Turchia che affaccia sul Mar Egeo ha tanto da offrire, non solo a livello naturalistico. Certo, il mare di Bodrum vanta estimatori sin dai tempi più antichi: se Omero la definì “paradiso dell’eterno azzurro”, ci sarà pur un perché. Scoprirlo con una vacanza in caicco è sicuramente il punto di partenza per un soggiorno che ha per protagonista il mare, ma che può offrire diversi spunti di viaggio per i turisti più esigenti. Ecco qualche suggerimento tra le tendenze di questa estate.

Navigare su un caicco. È conosciuto come Blue Voyage, ma solo percorrendo le coste che lambiscono la città di Bodrum catturerete quel blu per sempre. Baie dove le pinete scendono fino al mare, un’acqua cristallina, la possibilità di immergersi in calette nascoste o di sostare in angoli silenziosi per gustare, a bordo di queste barche di legno che raggiungono i 30 metri, pesce freschissimo, formaggi e verdure, piatti della tradizione locale. Gli itinerari sono molteplici come le imbarcazioni che da sempre attraggono in zona un turismo esclusivo. Kilisebükü, Gökova e Orak Bay sono alcune delle baie che potrete incontrare, mentre la tappa all’Isola Nera sarà per un bagno termale.

Cenare sul rooftop. Musica dal vivo, cucina a vista, il mare ai tuoi piedi: queste alcune delle suggestioni che offre il ristorante dello Swissotel Resort, affacciato sulla costa di Turgutreis. La cucina internazionale, raffinata ed elegante, come l’ambiente che la ospita, propone una prevalenza di piatti di mare, dell’ottimo sushi e una ricca carta dei dolci.  

Giocare a golf. Unico campo in zona, aperto nel 2012, il Bodrum Golf & Tennis Club si estende su un’area di 120 mila metri quadrati e conta nove buche. Aperto tutto l’anno è anche campo pratica e propone corsi per tutti i livelli.

Imparare la cucina locale. Imparare ricette turche e mediterranee sulla terrazza di una casa che si affaccia nell'entroterra di Bodrum, tra piante di ulivo e bellissimi fiori. In cucina Erenler Sofrasi che tiene lezioni di cucina utilizzando i prodotti locali e facendo conoscere le storie di agricoltori e artigiani del gusto che lavorano in zona. Su richiesta si organizzano esclusive cene private in casa o in giardino. 

Bere un buon bicchiere di vino rosè. Se siete appassionati di vino merita visitare l’unica cantina della zona, sulle colline intorno a Bodrum. Si chiama Karnas Vineyards ed è gestita da Selva Ismen: una donna ingegnere che ha deciso di cambiare vita e riportare sul territorio una tradizione vitivinicola che si era persa. Da questa sua passione nascono tre etichette: zinfandel, shiraz e zinfandel rosé, ma si possono gustare anche le olive, l’olio e i formaggi sempre prodotti in loco.

Dedicarsi al Detox. Il Sianji well-being resort dista una ventina di chilometri da Bodrum, affaccia su un mare cristallino, propone diverse formule di ospitalità e un ottimo cibo, ma è anche il luogo ideale per una settimana di puro benessere. Al suo interno è infatti possibile seguire dei programmi di detox capaci di coniugare corpo, mente e spirito con diete mirate, attività fisica, massaggi e terapie ayurvediche. Tutto a due passi dal mare.