Questo sito contribuisce alla audience di panorama

A Berna… aspettando Natale


Nel periodo prenatalizio, la città medievale è avvolta da una calda luce, pervasa dal profumo di cannella e vin brûlé. Cosa fare e vedere in un weekend nella capitale svizzera (e dintorni)

di Rita Bossi

I mercatini dell'Avvento 
Dal 2 dicembre al 24 dicembre la città s’illumina a festa. Fare acquisti natalizi e bere vino caldo aromatico, mentre si cammina per le incantate stradine medievali di Berna (www.bern.com), patrimonio mondiale dell’UNESCO, è un’esperienza magica. Dalla Piazza della Cattedrale (Münsterplatz), dove il mercatino apre i battenti si può raggiungere in pochi minuti l'altro in Piazza dell’Orfanotrofio (Waisenhausplatz), passando accanto alla Torre dell'Orologio (Zytglogge), alla Fontana dell’Orco (Kindlifresserbrunner) e alla Piazza del Granaio (Kornhausplatz). E i Märitbeizli (bancarelle gastronomiche) sono l’ideale per una pausa e per riscaldarsi un po’. 

Tour in risciò
E' possibile visitare il cuore della città comodamente seduti a bordo di moderne bici-risciò, riscaldati da una buona tazza di vin brulé. Le guide accompagnano gli ospiti nei luoghi più importanti e suggestivi raccontando storie ed aneddoti della città. Un viaggio unico e raro fuori dal tempo e dai luoghi comuni. Per i più sportivi, la pista di pattinaggio su ghiaccio in Piazza Federale (Bundesplatz), sullo sfondo del magnifico Palazzo del Parlamento svizzero; 700 metri quadrati con annesso ristorante per rifocillarsi con bevande calde e spuntini. Per chi ama fare le ore piccole whisky & tapas bar, - inaugurato da poco -, è l'ideale: oltre a una selezione di 150 whisky, servono birra, cocktail e tapas. 

In slitta sul Gurten
Appena fuori dalla città si arriva sul Gurten, la montagna dei bernesi. Qui ci si diverte in emozionanti discese su 60 robuste slitte disponibili, lungo un tracciato di 1.200 metri. Ma la vera chicca è trascorrere una notte in un igloo - con Spa - all'hotel Kemmeriboden-Bad: un'esperienza semplicemente unica, tra il silenzio dei ghiacci e panorami mozzafiato. 

Profumo di biscotti 
I più golosi potranno sfornare i propri biscotti alla Confiserie Kambly; osservate i maestri pasticceri del più noto e amato produttore di biscotti della Svizzera al lavoro e cimentatevi in personali creazioni natalizie sotto l'occhio vigile di uno chef pâtissier. Gli amanti del formaggio invece, in particolare dell'Emmental, si potranno mettere alla prova creando il famoso formaggio “coi buchi”. Tutto questo avviene nel tradizionale caseificio del 1741 - lo «Stöckli», in Valle dell'Emme, che produce il vero formaggio DOP.

I palazzi di ghiaccio
Un mondo fiabesco fatto di luce e di ghiaccio! In un boschetto che sorge poco prima dello Schwarzsee (Lago Nero), l’artista del ghiaccio, Karl Neuhaus, crea ogni anno un variopinto paradiso fatto di caverne, grotte, iglù e sculture di ghiaccio alte fino a 15 metri. Un giardino magico composto di sculture di ghiaccio dislocate lungo un sentiero: ci sono piccoli iglù in cui si può entrare, altri che sono fatti per essere ammirati. Per ristorarsi poi, c’è un piccolo locale caldo e accogliente, perfetto per sorseggiare tè alla cannella.