Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Argentina, dove sciare d’estate


Chilometri di neve per chi ama sciare anche d’estate ma non si accontenta delle solite piste

di Chiara Degl’Innocenti

Vette che s'imbiancano da giugno a settembre e panorami mozzafiato sono il binomio perfetto che fa dell'Argentina la meta prediletta dagli appassionati di sport invernali in cerca di neve anche d'estate. Non a caso l’Argentina offre più di un comprensorio sciistico ed è considerata la meta esotica con piste sorprendenti. 

Volare su Chapelco, provincia di Neuquén è un must per chi sceglie di sciare in Patagonia su 20 piste di ogni livello, dai 1200 a 1970 metri. Oltre la metà delle discese si trova tra i boschi di lengas (altissimi alberi) determinando un’occasione unica per il freerider, lo snowboarder e gli sciatori agonistici. Per un post discese, invece, una visita da non trascurare è quella alla cittadina di San Martin de Los Andes, nota per la sua architettura elegante che si snoda lungo le rive del sinuoso lago Lacar.

Un’altra tappa da segnare è Cerro Bayo, la ski boutique d’Argentina, una stazione con piste di ogni difficoltà, anche per freerider, che conta tra i più spettacolari panorami dell’intera Patagonia.

Nella provincia di Rio Negro, sulla riva opposta del lago Nahel Huapi, si distende San Carlos de Bariloche, la blasonata città della Patagonia settentrionale. A soli 18 chilometri dal centro cittadino si estende il comprensorio sciistico del Cerro Catedral, il più noto e attrezzato d'Argentina. Non deludono gli oltre 100 chilometri di piste su 1.000 metri di dislivello, tra boschi, itinerari fuoripista e i panorami eccezionali del Parco Nazionale che prende il nome dal grande lago Nahel Huapi.

Lasciata Bariloche si suggerisce di visitare El Calafate e i ghiacciai dello Hielo Continental, nel Parco Nazionale de Los Glaciares, contemplando il Perito Moreno.

Infine non resta che Ushuaia, l’ultima città del mondo e capoluogo della Terra del Fuoco, sulla confluenza degli oceani Pacifico e Atlantico, dove la neve imbianca anche le spiagge. Qui si trova uno dei comprensori più prestigiosi del Sud America, il Cerro Castor, oltre 30km di piste con neve abitualmente secca e veloce dove è possibile sbizzarrirsi tra ciaspolate, cavalcate e heliski.