Questo sito contribuisce alla audience di panorama

5 città dell’Europa con i mezzi di trasporto più insoliti


Ecco come visitare Parigi, Berlino, Lisbona, Malaga e i dintorni di Alta, città nel nord della Norvegia, in modo divertente

di Chiara Degl’Innocenti

Una delle cose che rende più autentico il viaggio, che fa immergere totalmente nello stile di vita del luogo e allo stesso tempo permette di muoversi agevolmente è l’utilizzo di mezzi di trasporto che la città offre. Nonostante con il tempo, alcuni siano diventati appannaggio del turismo, prendere questi mezzi è ancora un'esperienza da fare.  

Parigi, slow tour Da Bangkok fino a Parigi. I tuk-tuk, piccoli taxi derivati da veicoli a tre ruote ben conosciuti in Thailandia, si ritrovano in giro per la capitale transalpina, soprattutto nelle zone più turistiche: dal Trocadero al il Sacré Coeur passando per Place de la Concorde e così via. Unico problema dato da questo tipo di servizio, non è sempre a buon mercato, sono ovviamente i costi. Per farsi un giretto di 15-20 minuti in media il prezzo si aggira intorno ai 20 euro, mentre la giornata intera circa 300. Di sicuro, però, per godere di un’atmosfera insolita, un po’ retrò e, soprattutto, slow della Ville Lumière, è il mezzo ideale. 

Lisbona, su e giù Per visitare i quartieri storici del centro di Lisbona, oltre ai classici autobus panoramici, è possibile noleggiare GoCar, Segway e tuk tuk con autista. Negli ultimi due anni intorno al centro della città sfrecciano dei piccoli GoCar gialli su tre ruote. Queste vetture a due posti, le prime auto guidate da computer a San Francisco e poi nella capitale portoghese, possiedono un GPS che consente di attraversare i vicoli e le viuzze del centro come se si stesse passeggiando. Un altro modo per visitare la città è il Segway, veicolo motorizzato su due ruote, oppure il classico il tuk tuk (un’Ape aperta) che permettono di girare senza fare fatica, soprattutto a Lisbona dove a volte è difficile camminare per via di salite e strade strette. 

In giro per Alta sulla slitta La città di Alta si trova a 450 chilometri circa al di sopra del circolo polare, sul Mar Glaciale Artico che, grazie alle correnti del golfo del Messico, mantiene una temperatura mite e non ghiaccia mai. Chi ama l’avventura può scegliere tra diversi itinerari per visitare i dintorni della città, uno per tutti con la slitta trainata dai cani. I percorsi prevedono un tour nella foresta di betulle lungo il fiume Alta oppure nella valle di Altadalen risalendo fino all'altopiano di Finnmarksvidda. Ogni slitta può trasportare due persone, una in piedi alla guida, e una comodamente seduta su pelli di renna.

Dintorni di Malaga visti dall'asino A Mijas, Malaga, per attraversare la città si possono utilizzare i Burro Taxi, asini tutti addobbati e forniti di sella. Questa tradizione deriva dall’idea di alcuni lavoratori del secolo scorso che, notando l’apprezzamento di diversi turisti nei riguardi dell’utilizzo dell’asino come mezzo di trasporto, ne fecero un business. Oggi, se non sono i mezzi più utilizzati dai visitatori, di sicuro i burro taxi sono una delle maggiori attrazioni turistiche più fotografate.
 
Beer bike a Berlino A Berlino la birra si gusta in bicicletta, tutti insieme in un super-tandem attrezzato e senza paura di prendere la multa. L’idea, nata a Berlino e poi estesa in altre città da Amsterdam a Madrid è chiamata Beer Bike Berlin, una sorta di carrozzone a pedali dotato di stereo e bevande alla spina che attraversa le strade del centro e che può ospitare fino a sedici pedalatori. Ogni avventore si siede al bancone di legno sugli sgabelli sistemati uno di fronte all’altro come se fosse in un pub e, mentre spinge sui pedali, altri spillano e bevono birra, analcolici o spumante. Si parte dalla Porta di Brandeburgo facendo uno stop e un brindisi davanti ai monumenti principali.