Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Vincent Cassel, il divorzio e il legame indissolubile


L’attore lo aveva dichiarato proprio a Icon: "Sono i figli a rendere il legame indissolubile. Ora potremmo persino divorziare e non farebbe alcuna differenza"

di Chiara Degl’Innocenti

"Sono i figli a rendere il legame indissolubile. Ora potremmo persino divorziare e non farebbe alcuna differenza". Una dichiarazione profetica quella che l’attore Vincent Cassel ha rilasciato a Icon appena due anni fa. E che ora si avvera.

Bellucci-Cassel, sembrava una delle poche coppie del cinema a resistere alla tempesta delle separazioni nell’estate 2013. Un rapporto indissolubile, sembrava. Quattordici anni di matrimonio, otto film insieme, due figlie. Poi l’ufficio stampa dell’attore ha confermato le dichiarazioni della moglie. È finita. Senza drammi, senza lasciare niente su cui poter spettegolare. Senza dare adito a gossip o voci fastidiose. Perché è così che Cassel ha vissuto il suo matrimonio, in modo privato, cercando di far restare l’intimità della sua famiglia al di fuori dei riflettori, pur non nascondendo mai la passione che lo domina: il fuoco dell’irascibilità, della sua natura libera che non ha prezzo e non cambierebbe per niente e per nessuno.

46 anni, figlio di Jean-Pierre Cassel, l’attore considerato tesoro nazionale per i francesi, Vincent ha spesso dato un volto a personaggi duri e spregiudicati che in fondo gli somigliano. Che sia il protagonista o meno, la sua presenza nei film è fortissima. Dalla pellicola Nemico pubblico N.1 con cui si è aggiudicato il Premio César come migliore attore, al suo ultimo film Trance, per la regia di Danny Boyle, l’attore parigino lascia sempre qualcosa di sé allo spettatore e ai suoi fan.

Anche qualche delusione, soprattutto ai francesi. Come la separazione dalla sua città e dal suo appartamento storico. Dopo che è stata messa in vendita la casa di Parigi, così si legge sul magazine Closer, da gennaio l’attore vive insieme alla famiglia a Rio de Janeiro. Cassel, infatti, da anni desiderava trasferirsi in Brasile e coltivare l’altro suo grande amore, il surf. Un’attrazione fisica fortissima che non lo lascia neanche quando deve spostarsi per recitare. A Rio sembra aver trovato la vera felicità, più di quella che gli dava la sua città. Nonostante le radici restino in Francia.

Anche la figlia maggiore Deva, 10 anni, ha ereditato la sua passione per le onde. Un modo per condividere insieme le ore libere. Lui, faccia da mascalzone ma padre amorevole, non ha avuto un’infanzia facile (sua madre lasciò la famiglia per trasferirsi a New York) ma per le sue figlie è sempre presente. Mentre Monica Bellucci, impegnata da metà agosto sul set del film Sulla via Lattea del regista serbo-bosniaco Emir Kusturica, sembra ormai lontana.

Gli amori nascono, vivono intensamente e, a volte, si perdono. Accade. Occorre, però, trovare "una forma d’amore che resti ancorata per sempre". Come la bella Monica Bellucci sostiene di aver trovato proprio in lui, nell'uomo da cui si è appena separata.