Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Uomini: la moda d’autunno si ispira a James Dean


Biker con collo in pelliccia da cattivo ragazzo e pantaloni sartoriali: arriva nelle sale Life, il film che racconta James Dean, e la moda gli rende omaggio

di Giuliana Matarrese

La storia di un'amicizia, più che la storia, già raccontata molte volte, di un ragazzo talentuoso divenuto in una manciata di film il divo e il leader di una nuova generazione, e poi scomparso tragicamente: è questo il senso di Life, pellicola di Anton Corbjin nei cinema dall'8 Ottobre.

Protagonista non solo un James Dean sul punto di divenire famoso, dopo aver girato La valle dell'Eden e nella rosa di nomi che si giocano il ruolo di protagonista in Gioventù Bruciata, ma anche Dennis Stock, fotografo della Magnum che ne vede qualcosa nel viso, nel disagio, nel riserbo scontroso, e si lancia nell'impresa di fotografarlo. Un'impresa difficile, considerato il carattere non facile di Dean, che porterà però a delle foto poi divenute iconiche, ancora oggi simbolo stesso della magia dell'attore.

Un film, quello di Corbjin, che pesca a piene mani nell'enciclopedia stilistica fifties, e un'estetica che la moda autunnale abbraccia in pieno, prendendo spunto dal look di Dean, all'incrocio tra cattivo ragazzo di Hollywood ed amante dei completi sartoriali.

A fare la differenza, qui, sono i capispalla, capaci di dare una sfumatura diversa allo stesso abbigliamento: se per il giorno è preferibile il biker (a patto che abbia il collo in montone e sia privo di vezzi troppo rocker, come le zip a mo' di decorazione), la sera si indossa un paletot in tessuti e lavorazioni dall'allure vintage, tweed, spigati o Principe di Galles, ma con volumi che sembrano tagliati con la lama. Sotto, solo camicie azzurre sdrammatizzate dal collo button-down e pantaloni slim, ma con un'allure da dandy grazie alle pinces. A dare carattere, trovando un equilibrio tra fascino retrò e contemporaneo, gli accessori:al posto delle classiche Oxford fifties, si scelgono delle stringate dai volumi bombati e dettagli a contrasto, mentre il tributo alla Gioventù Bruciata si paga con guanti in pelle e gli occhiali da vista con montatura minimale in titanio. Per intellettuali off-duty, con le idee chiare in fatto di stile.

(guarda anche: Moda uomo: lo stile fifties di Quei Bravi ragazzi)