Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Tartan: 7 capi da uomo da indossare in autunno


Tradotto su sciarpe plaid, cappotti avvolgenti e persino sneakers: come il quadro tartan ha conquistato Tom Ford e le passerelle

di Giuliana Matarrese

Nel torrido Texas, quando la notte si fa buia e le highway vuote, ad una tranquilla famigliola diretta verso le vacanze può succedere di fare un incontro che cambierà loro la vita: è la trama del romanzo che lo scrittore Edward manda alla sua ex moglie Susan, rinomata gallerista di stanza ad LA. Un thriller avvicente che Susan divora, ripercorrendo nello stesso momento la sua storia finita con l'ex, un uomo romantico ma fragile che attraverso quel libro le sta forse mandando un messaggio.

Si chiama Animali Notturni il secondo atteso lungometraggio di Tom Ford, che, dopo A single Man, ha incantato Venezia guadagnandosi con la pellicola il premio della giuria. Due piani temporali diversi, quello della realtà patinata di Los Angeles dove Susan vive e quello fittizio del libro, che prende vita mentre Susan ne legge le pagine, ad interpretare i due protagonisti Amy Adams e Jake Gyllenhaal, che diviene quasi per osmosi anche il protagonista del libro, che porta lo stesso titolo del film. Alla ricerca della sua famiglia, Edward passa quasi tutto il lungometraggio con la stessa camicia tartan, necessaria per contrastare i cambi di temperatura repentini del Texas.

Un classico della stagione calda, che però la moda rielabora su diversi pezzi del guardaroba, anche per l'inverno. Se infatti la traposizione più classica, quella sulla camicia, si raffina tramite volumi slim fit e texture più morbide, come il twill di cotone di quella di Burberry, è originale la sua traduzione sulle sneakers, come sulle Converse All Star con tomaia in lana, frutto di una collaborazione con Woolrich. E proprio Woolrich, che le coperte tartan le ha prodotte forse per primo, sistema il motivo su un gilet in lana che richiama il mondo della caccia, con un gusto da lord di campagna inglese.

Chi non ama le esagerazioni può però optare per una sciarpa, come quella plaid di Coach, con la quale adornare il collo, insieme a dei paletot dalle linee affilate mentre chi ama il genere può scegliere tra il cappotto di Etro, colletto in velluto e interno stampato in seta, o l'appeal più casual del giaccone di Tommy Hilfiger Denim, da indossare non solo nei boschi del Wisconsin, ma anche nella giungla urbana, magari abbinandolo a dei pantaloni grigi con piega centrale e pinces. Lontano dal Texas, più vicino a Savile Row.