Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Lo streetstyle, secondo Nick Cave


Felpe sui pantaloni sartoriali, t-shirt stampate con blazer in tweed (e lo skateboard firmato da Nick Cave): la street couture è la prossima tendenza

di Giuliana Matarrese

L'immagine è ad opera dell'artista di San Francisco Chuck Sperry, ma le parole che vi sono riportate sono, indubbiamente le sue: si parla dello skateboard di Fast Times, marchio australiano, prodotto in collaborazione con Nick Cave, l'artista che ha prestato la sua immagine e alcuni suoi versi della canzone Nature Boy (dall'album Abbattoire Blues, del 2004) per la realizzazione dell'oggetto, da subito divenuto cult (vedi anche il film dedicato a Nick Cave)

E se persino il profeta più raffinato dell'alternative rock con la voce da baritono, i cui testi trasudano altissimi riferimenti religiosi, si è fatto conquistare dalla sottocultura urbana dello street style, la tendenza sarà di certo un importante riferimento sul mappamondo modaiolo per la prossima bella stagione. A volerlo confermare, persino i brand più prestigiosi hanno iniettato nei loro guardaroba felpe con zip, zaini e t-shirt stampate. Dai riferimenti vagamente nineties, decade che ha sancito la fama del fenomeno, i pezzi risultano però raffinati nei volumi e nelle cromie, e si abbinano, in un riuscito mix, con elementi d'ispirazione più dichiaratamente sartoriale. Le felpe, ad esempio, hanno colori decisi, ma stampe grafiche dai contorni estremamente minimali: la loro collocazione perfetta è con pantaloni in lino leggero, in nuance raffinate ma primaverili, dal beige al khaki. Gli accessori attraversano lo stesso processo di restyling: gli zaini spiccano solo per le nuance, e con la loro morbida pelle, che rifiuta dettagli e zip, si mettono in spalla su completi tre pezzi compiti; gli occhiali hanno profili decisi e mascolini, e rifuggono le imitazioni più prosaiche dei loro antenati anni novanta, per brillare di nuova luce; le sneakers, dall'allure vintage o, al contrario, avanguardistica, sono calzatura ufficiale sotto gli smoking, mentre il capospalla street per eccellenza, il bomber, si arricchisce con eleganza di inserti in chambray e colli da camicia.