Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Street Style a Tallin


Il nostro servizio di moda uomo per l’inverno tra le strade della città baltica, che nasconde contrasti che non ti aspetti

Amo gli spazi aperti e l’estetica. Mi piace guardare l’orizzonte e adoro i raggi del sole. Tallinn è in grado di darmi tutto ciò. Il mare, poi, è spettacolare: vado spesso a guardarlo dalle vetrate di Komeet, il mio ristorante preferito che si trova sul tetto di Solaris, il grande centro congressi nella parte nord della città.

Mia nonna era architetto di esterni e mi ha trasmesso l’amore per la natura, senza però trascurare il fascino del paesaggio urbano. Quindi trovo particolarmente interessanti i parchi, soprattutto quelli meno affollati, che mi danno la sensazione di godere di una versione privata della foresta. Il mio preferito è Hirvepark: è piccolo ma anche il più bello, con un’incredibile varietà di alberi. Si trova proprio nel cuore della città. Ci si può andare a leggere un libro, a fare un pic-nic con gli amici, o anche ad abbracciare gli alberi. Io adoro farlo.

La mia voglia di “romanticismo urbano”, poi, mi porta ad apprezzare soprattutto le aree più tranquille della città, come il quartiere di Lasnamäe, dove ho vissuto per 27 anni. Mi piace tornarci per ricaricare le batterie, è quasi come camminare nella foresta. Mi basta guidare sulla strada a scorrimento veloce di Laagna, salire sul tetto della casa di mio padre, al dodicesimo piano, e osservare le vene pulsanti della città. Il fermento estivo, il torpore e il vuoto invernale. È quasi spaventoso e rilassante al tempo stesso.
Amo la cultura che si respira a Tallinn e mi piace girare la città in bicicletta: il clima lo permette per dieci-undici mesi all’anno. Un percorso interessante, passando attraverso il parco Kadrioru, porta al Kumu, il museo nazionale, dove è sempre allestita una mostra imperdibile. Proseguo fino a Ekkm, il nostro museo per l’arte contemporanea, che si trova all’interno di una delle mie costruzioni preferite dell’era sovietica: il Linnahall. Ovvero la City Concert Hall, la “sala concerti”, della città: sul tetto di questo edificio, formato da scalini giganteschi, si apre un panorama che mozza il respiro. E il mare, di lassù, sembra ancora più maestoso e potente. Non lontano da questa balconata sul mondo, poi, ci sono numerosi caffè e locali, dove perdersi la notte.

Styling: Ilario Vilnius 

Foto: Nicola Carignani 

Testo: Olga Temnikova, gallerista, fondatrice della Temnikova & Kasela Gallery di Tallinn, ospite di Artissima (8-10 novembre a Torino). Raccolto da Silvia Anna Barrilà.

Make Up Artist: Triinu-Liis Rahe.

Hair Stylist: Mari Uibo.

Producer on set: Susanne Kuuskman.

Models: Rain Kont @Al Model Management; Sander Kink @MJ Models; Egert Nõlve.