Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Lo street basket contamina la moda maschile


La pallacanestro è show in passerella e ispira i capi basic del guardaroba estivo

di Annalisa Testa

Canestri in ferro, cemento consumato e reti metalliche. A New York non esiste quartiere che non abbia un campetto da street basket. Lo sa bene Franck Bohbot, il fotografo francese che ha firmato il progetto This game we play, una serie fotografica che disegna la mappa della grande mela attraverso gli scatti di quaranta campi da basket. (Guarda anche il servizio dedicato al campione di nuoto Luca Dotto a Palazzo Niemeyer)
Ma, oltre all’arte, la passione per la pallacanestro, mescolata a un’atmosfera gang-urban e influenze hip-hop, contamina anche la moda. Ecco così che la Halle Freyssinet di Parigi si trasforma in un playground con led al neon rosa al posto delle righe, un tabellone segnapunti e panche in legno per fare da sfondo alla collezione invernale di Givenchy firmata da Riccardo Tisci. Prima di infilare felpe stampate, però, camicie con inseriti traforati che rievocano le canotte dei giocatori Nba, e colli in pelliccia come asciugamani, nel guardaroba maschile estivo compare un tripudio di bermuda oversize. Jil Sander li disegna ampi e morbidi ma pur sempre sopra al ginocchio, e li abbina a giacche in gabardine double face. L’uomo Trussardi sfila, invece, in un total white. Ai piedi, ovviamente, sneaker alla caviglia, ma anche creepers in vernice e sandali da gladiatore.