Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Stile su misura: l’accessorio personalizzato del gentleman


Non solo abiti: il vero gentleman moderno personalizza anche gli accessori. Borse, scarpe e profumi che hanno lo stesso dna deciso di chi li sceglie

di Giuliana Matarrese

Consapevole delle tendenze, senza esserne schiavo, leader ma con garbo, distinto senza essere snobisticamente distante, moderno, ma con un gusto antico per il fatto su misura: è questo l'identikit del gentleman contemporaneo. Elegantemente assertivo, perfezionista, considera l'abito il biglietto da visita con il quale presentarsi al mondo, in ufficio e fuori. 

Un'idea di personalizzazione ben precisa che, grazie alla tecnologia e ad una certa nostalgia romantica del passato del bel vestire, si estende oggi anche agli accessori. Prolungamenti materici di sé, la borsa, la scarpa, l'occhiale e persino il profumo, raccontano la sua storia, conservando intatto quell'alone di mistero, che ne racchiude l'essenza.

Un trend che la moda ha recepito per questa stagione, realizzando progetti ad hoc: Lozza per esempio, ha lanciato Lozza Sartoriale, progetto che prevede la creazione in tre step di un paio di occhiali creati secondo le precise richieste del cliente. Dapprima la scelta di colore e modello (è possibile scegliere tra 6 modelli base, 4 in acetato e due in metallo, declinabili in un'infinita serie di forme e materiali), poi le personalizzazioni vere e proprie, come le incisioni, e infine il momento della definizione delle giuste misure, nel quale l'ottico dedicato si trasforma in un vero e proprio sarto dell'occhiale. Un'operazione resa possibile grazie alla tecnologia di un sistema interattivo di configurazione, e al Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, che grazie alle sue competenze specifiche, sviluppa praticamente il prodotto. 

Un'esperienza, quella della personalizzazione, che dagli occhiali arriva sino alle scarpe: A.Testoni offre infatti ai suoi clienti la possibilità di creare la propria, partendo da una base di modelli selezionati, tra cui la famosa M11559. Colori, forme, pellami, persino esotici, sono selezionabili, così come, dettaglio dall'importanza fondamentale, la calzata, affinché il fitting sia perfetto, come quello di un abito dal sarto. Tratto identificativo del prodotto, e di chi lo indossa, le sue iniziali, incise sul prodotto. (Guarda anche come scegliere la camicia su misura)

Le incisioni diventano preziose, addirittura in oro o argento, impresse a caldo, all'interno delle borse Valextra: il marchio principe delle borse uber-chic, permette di selezionare tra i materiali e i colori, dando grande importanza al rapporto dal sapore antico tra maestro artigiano e cliente: oltre alle incisioni, sul prodotto è riportata data di realizzazione e il nome del singolo "operaio della borsa" responsabile del suo unico e distintivo risultato finale. 

Anche i profumi, rivelatori assoluti di personalità si scelgono oggi con un processo del tutto nuovo: dall'Olfattorio, per capire quello più adatto, si passa per il bancone, ma quello del bar. Si chiama Bar à parfums, e permette di sperimentare in un modo innovativo le essenze presenti (i marchi sono rigorosamente selezionati, con una predominanza di profumazioni francesi e inglesi, da Penhaligon a Diptyque, passando per L'artisan Parfumeur), assaggiandoli da un calice, centellinati come il migliore champagne.