Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Stile da biker: i 7 pezzi essenziali per la moto


Dalla giacca cerata di Belstaff, ai jeans da motociclista di G-Star Raw, ecco i pezzi essenziali per cavalcare le due ruote, secondo la moda

di Giuliana Matarrese

A cogliere il trend per primo è stato Belstaff, marchio che da sempre ha un rapporto speciale con il mondo delle due ruote: nella nuova campagna fotografica scattata da Rankin, Worship the ground, il giovane stuntman Riley Harper è ritratto infatti sull'iconica 1965 Triumph TR6 Trophy Bike, indosso il classico biker in suede cerato del marchio, vero emblema dei motociclisti di tutte le latitudini. A fargli da spalla, Sir Ranulph Fiennes, pioniere polare e detentore di molti Guinnes dei Primati. 

Il mondo della moto, spesso associato con viaggi sulle highway americane, sinonimo da sempre di libertà e ribellione, torna anche per questa stagione ad esercitare il suo fascino sulla moda.

A celebrarlo, ci pensa anche G-Star, che, per festeggiare i vent'anni dell'Elwood, modello storico della casa nato come pantalone da motociclista, da Gennaio in poi lancerà una limited edition al mese, per tutto l'anno. A firmare il jeans più famoso della casa olandese saranno celebrities, designer e architetti. Per la prima uscita il compito tocca a Pierre Morisset, il francese dietro l'originale Elwood, lanciato nel 1996, che ne disegna una rivisitazione moderna, che mantiene però gli elementi che lo hanno reso un'icona, dalle toppe sulle ginocchia alla costruzione in 3D.

Uno stile, quello da biker, che si costruisce a strati, prediligendo texture ruvide, e pesi leggeri, che consentano la sovrapposizione. La base è quella di una buona camicia in denim, con il dettaglio vintage dei bottoni in madreperla, da indossare abbottonata, il cui colletto sarà l'unica parte visibile, sotto un maglione in lana con collo a giro. Per proteggere le mani dalle intemperie, dal vento e dal contatto con il manubrio, meglio optare per dei guanti in pelle, con le impunture a vista dall'allure vissuta, ma con profili interni in cashmere.

Infine, la calzatura: il boot è in pelle solida, indistruttibile, con suola in gomma leggera. Pratico, ma non privo di vezzi da dandy, il modello de La Martina è la scelta ideale, con le impunture a coda di rondine sulla punta, e l'inserto di tessuto a contrasto.