Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Scarponcini da uomo, 5 modelli da indossare in città


Si ispirano agli scarponcini dei primi scalatori, hanno borchie applicate o si customizzano on line. I mountain boots scendono a valle per affrontare il freddo metropolitano

di Annalisa Testa

Ganci metallici e lacci in cuoio. Oppure borchie gommate e tomaie color block. Sono gli hiking boots della nuova stagione fredda, simboli di taglialegna d’alta quota e esploratori delle vette con zaino in spalla. Ma i nuovi scarponcini non sono solo per montanari, scendono verso i sentieri metropolitani e si infilano anche sotto ad abiti eleganti per occasioni formali.

Intramontabile il modello dei paninari che ritorna però in versione custom made. È Timberland DYO “Design Your Own” la nuova esperienza di customizzazione online che permette ai consumatori di personalizzare le proprie Timberland con una scelta di 11 modelli, tra cui il 6-inch Premium Boot, le Classic 2-eye Boat Shoe, le 3-eye Classic Lug Shoe e i Nellie Boot. È così che il boot si crea in pochi click sul sito del brand americano scegliendo modello, colori della tomaia da abbinare a decine di colori per le cuciture, e poi i lacci e la suola. È inoltre possibile far cucire dei monogrammi a scelta, sulla linguetta, sul tallone o sulla targhetta. Il risultato: un paio di Timberland unici, che il vicino di scrivania non avrà mai.

Quando le temperature scendono sotto zero ai piedi si indossano i nuovi scarponcini di Fait, brand newyorkese che con il freddo e i marciapiedi ghiacciati ha  una certa esperienza. I boots sono in cuoio, cuciti a mano uno ad uno, hanno lacci in pelle e all’interno sono foderati con pelo di montone. Un lusso da indossare con jeans neri e dolcevita in cashmere. Stessa ispirazione per il modello di Viberg, marchio canadese che forgia scarponcini dal 1931. Laccetti in metallo e tomaia rigida in cuoio tirato a lucido. Si portano con pantaloni in velluto a costine giubbotto in denim.

Ci sono poi i modelli da indossare in ufficio, con l’abito sartoriale. Tra le scelte total black ecco  quelli di Valentino Garavani. I Combat Boot sono in vitello vintage, hanno borchie gommate a piramide applicate sulla tomaia e suola in gomma per una presa perfetta sul terreno bagnato. E quelli di Berluti, modello Brunello, con tomaia sagomata da una cucitura a contrasto. Elegantissimi.