Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Scarpe da uomo i nuovi modelli eleganti per l’ufficio


Eleganti, tirate a lucido, da sfoggiare con abiti sartoriali e vestiti su misura. Ecco le scarpe da indossare in ufficio

di Annalisa Testa

Non solo di snekaer è fatto il guardaroba maschile dell'inverno ormai alle porte. In ufficio si indossano stringate tirate a lucido e mocassini dobbia fibbia con calze in filo di scozia o in cotone rigato. Ecco le novità della stagione da indossare co abiti sartoriali e capotti con cinta in vita.

Leggi anche: Weekend d'autunno, gli essenziali

Leggi anche: Bomber season, 5 modelli per l'autunno

Santoni
Marrone o testa di Moro e poi ruggine e blu intenso. Sono le sfumature scelte da Santoni per i suoi polacchini con doppia fibbia realizzati in pelle scamosciata. Il brand simbolo del Made in Italy si lascia ispirare dai colori tipici della stagione autunnale realizzando una serie di calzature perfette per le giornate di mezza stagione. L’attenzione per i dettagli tipica di Santoni è visibile nelle cuciture rigorosamente fatte a mano, nella suola in cuoio e nei suoi dettagli a contrasto. Questi polacchini sono l’emblema dello stile casual e ricercato tipico del marchio.

Ermenegildo Zegna
Double monkey e derby, ma anche oxford e mocassini. La nuova collezioen Zegna Couture sono realizzate in pelle di daino o pelle tessuta, foderate in pelle di vitello e costruite con 
forma Roma, leggermente squadrata. Sono super flessibili grazie alla lavorazione a sacchetto e hanno suole con iniezione di gomma antiscivolo. Si indossano con lunghi cappotti con cinta alla vita o parka bordati di peliccia sopra a doppipetto sartoriale e cravatte a righe.

Berluti
Ritorna sulle collezioni invernali la pelle Venezia della casa francese che la propone 
nei colori nero o tabacco, personalizzabili con diverse nuance di patina. Hanno sfumature artigianali realizzati con tamponi ripassati a mano e suola i cuoio con cuciture doppio filo. Si portano con il pantalone risvoltato, con l'orlo che sfiora la tomaia lasciando intravedere il calzino.