Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Running: i 6 essenziali di lui si ispirano a Race


Colori opachi, un twist vintage che si fonde con prestazioni tecnologiche: gli essenziali da corsa si ispirano a Race, biopic sulla vita di Jesse Owens

di Giuliana Matarrese

Vinse quattro ori alle Olimpiadi di Berlino del 1936, mettendo in imbarazzo il mito della supremazia ariana di Adolf Hitler, che tanto credeva nella vittoria del suo pupillo, il tedesco Luz Long. Ma non fu il Führer a non volergli stringere la mano, come raccontano le leggende, quanto il presidente americano Franklin Delano Roosevelt, che, in pieno stile House of Cards, per ragioni politiche temeva le ripercurssioni che avrebbe avuto quel gesto sugli Stati del Sud, ancora non abituati all'idea della fine della schiavitù.

Una storia che non è solo il racconto del successo di uomo, ma che si intreccia profondamente con i principali avvenimenti storici del secolo scorso, quella di Jesse Owens, corridore americano e di colore, raccontata nel biopic Race - Il colore della vittoria, nelle sale italiane dal 31 Marzo.

Un lungometraggio che ispira anche gli essenziali da corsa della bella stagione: colori opachi, linee dal twist vintage, ma prestazioni tecnologiche iper-moderne, i pezzi necessari ad alzare la polvere sul campo, sono pochi, ma imprescindibili.

Punto di partenza, le scarpe: le LunarEpic Flyknit di NikeLab x Gyakusou, ad esempio, in colori dall'appeal retrò e inserti in tessuto, sono costruite su un pezzo unico, e la tomaia è studiata per funzionare come prolungamento naturale della gamba, garantendo l'ammortizzazione della pianta sul piede. La suola, invece, è tagliata al laser sui perni Lunarlon, che mappano i punti di pressione, favorendo l'assorbimento dell'impatto.

La t-shirt mixa tessuti tecnici e cotone, per favorire la traspirazione, e ha la zip sul collo, mentre gli short sono in tessuto tecnico superleggero e rapido ad asciugarsi, l' Invigor™.

La tuta da indossare durante il riscaldamento sposa la praticità, ma non disdegna le lavorazioni meno sportive: quella di Le Coq Sportif ha zip e tasche laterali, ma è in jacquard di cotone. In tessuto tecnico, ma con gli spallacci in pelle, la sacca di Marni contiene tutto il necessario. L'ultimo accorgimento? L'orologio per misurare le prestazioni, come quello di Suunto: essenziale, con cinturino in pelle vegetale e quadrante tondo in zaffiro a prova di riflesso, è digitale, funziona anche da barometro, e resiste all'acqua fino a 100 mt.