Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Reebok Z Pump Fusion, la sneaker sartoriale che diventa urban


Presentate in anteprima a New York, le nuove sneaker della primavera sono su misura grazie all’evoluzione della tecnologia The Pump. E diventano accessorio di culto da indossare anche in ufficio.

di Annalisa Testa

Prima viene il piede. Poi quel cuscinetto gonfiato ad aria che ha fatto della The Pump un’icona nata sotto il segno di Reebok ed entrata a fare parte dell’Hall of Fame delle sneaker fin dal 1989. Sopra a tutto, poi, viene la Membrana Fusion Sleeve 4-way strecth, l’evoluzione della tomaia: un tessuto ultralight privo di cuciture che si adatta come un guanto alla forma del piede in ogni suo movimento, proprio come un abito d’alta sartoria.

Dalla Suola ZRated con gli intagli ispirati agli pneumatici altamente performanti, alla gabbia pneumatica che gonfiandosi avvolge il piede con un solo gesto. È questa la  Z Pump Fusion, la nuova nata in casa Reebok lanciata in anteprima mondiale a New York durante uno special event che ha trasformato gli Spring StudiosTriBeCa in un playground con tanto di schermi interattivi e try room ispirata ai percorsi parkour con scale e muretti in cemento per il test della scarpa.

Icon, in esclusiva, ha assisto alla presentazione e “pompato” la sneaker sul campo. «Abbiamo rivoluzionato la costruzione della scarpa, siamo partiti dal piede, l’abbiamo avvolto in una gabbia pneumatica che può essere gonfiata ad aria una, dieci o cento volte a seconda della conformazione del piede di chi la indossa e in base al comfort che si vuole ottenere», ha raccontato John Greenhalgh, Senior Design Director e Head of Advanced Concepts in Reebok.

Dalla performance sportiva dei campetti di streetbasket newyorkesi ai marciapiedi metropolitani, il salto è breve. La Z Pump Fusion si ribella, rivoluziona il concetto di scarpa da ginnastica pensata esclusivamente per lo sport. Esce dai confini dello sportwear ed entra nel guardaroba  maschile della nuova stagione estiva abbinandosi a chinos arrotolati alla caviglia e t-shirt, denim scuri e camicia botton down. Non solo. Che sia bianca, solar yellor o red rush, la nuova sneaker illumina anche abiti sartoriali blu navy e sdrammatiza completi grigi da ufficio.