Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Pitti Uomo giugno 2017, lo streetsyle che arriva da Los Angeles


Dalle t-shirt alle polo fino a bomber e denim tra stampe tropicali e pezzi militari vintage. Il nuovo stile maschile di Pitti Uomo che rievoca lo streetstyle californiano

di Annalisa Testa

Ispirazioni street. Quelle delle assolate città della California. È questo il mood di una nuova tendenza vista a Pitti Uomo. Denim slavati, t-shirt stampate, giacche militari dall’allure vintage si mescolano a calzini con microstampe, sneaker in tela e felpe jogging da portare con bermuda e chinos arrotolati.

Leggi anche: Pitti Uomo, i capispalla sono hi-tech.

Leggi anche: Pitti Uomo, le novità tra scarpe formali e sneaker.
Leggi anche: Pitti Uomo, il nuovo codice formale.
Leggi anche: Pitti Uomo, il tema è floreale.
Leggi anche: Pitti Uomo, la tendenza è indossare le righe.

L’eleganza della semplicità. Tra gli stand, ecco una cifra stilistica relaxed-chic, all’insegna di un’estate elegante e allo stesso tempo confortevole. Protagonisti indiscussi sono i tessuti. In particolare il cotone, quello Supima, tanto delicato e suadente da sembrare cashmere. Proveniente dalle migliori coltivazioni degli Stati Uniti e australiane offre perfetta vestibilità. I colori, tra il caldo e il diafano, richiamano la natura in tutte le sue sfumature, spaziando tra il sottobosco e il lungomare.

Ecco poi che sui capi delle nuove collezioni know how sul tailoring e la performance nella maglieria si incontrano dando vita a capsule che coniugnao comfort e stile in un abbigliamento sportivo che si evolve nella nuova uniforme per il posto di lavoro.  Aumenta dunque la necessità di comfort e funzionalità, in questa dialettica si fondono tessuti performance e stili con tratti di lavoro formali, ad esempio la giacca è contaminata da attributi di prestazione come il nylon stretch e le chiusure a zip con nastri termo adesivate.