Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Pitti Uomo 90, la nuova divisa sportiva


C’è qualche tocco rètro e molta nuova tecnologia. Sono i capi e gli accessori che formano il nuovo lifestyle presentato a Pitti Uomo 90

di Annalisa Testa

A Pitti 90 lo sportswear consolida il suo Dna che già da qualche stagione si allarga prendendo sempre più spazio nel suo settore designato. IPLAY, nel Padiglione Cavaniglia nato per esprimere la sensibilità che ha spostato in avanti i confini della definizione di sportswear. Protagonista, uno stile crossover che lega in modo creativo il mondo del vivere urbano all’abbigliamento tecnico degli sport autentici.

Le nuove collezioni comunicano valori legati al mondo dello sport: quello classico e nobile delle discipline atletiche, valori espressi da capi rivisitati d’ispirazione Eighties, che dalla palestra e dalle arene escono in strada e vivono la quotidianità. Nei tessuti si mescolano le tradizionii  come la felpa combed non garzate in cotone, e i tessuti bonded. Il natural feel è un obbligo, un vero e proprio must. Tornano alla ribalta le felpe. Grigio melange, con dettagli a contrasto che si sposano al nuovo denim con una naturalezza immediata. I tagli ergo-fit tipici dei prodotti tecnici si mescolano poi a grafiche rigorose, lettering applicati, ricami punto spugna, stampe all’acqua e inchiostri reflex.

A dominare la scena del nuovo lifestyle è il denim. Con tagli ampi che non stringono la gamba, impreziositi da elementi sartoriali che si rifanno alla cravatteria, inserti smaltati e lavaggi “real vintage” o “tinto old”. Oppure cimosati stretch con fibre che conferiscono elasticità garantendo così il massimo confort ed esaltando la vestibilità del jeans oltre a ottimizzare i movimenti in bici. Anche la due ruote gode di ottima popolarità tra i padiglioni di Pitti Immagine Uomo. Leggerissime, assemblate rigorosamente a mano da esperti artigiani, con telai in alluminio e selle in pelle hanno l’obiettivo di semplificare e rendere più stimolante gli spostamenti nel contesto metropolitano, pensate per tutti gli urbandwellers che ogni giorno sfidano la giungla d’asfalto, frenetica e affollata.

L’attesa poi, come per ogni edizione, è tutta sulle sneaker. Ritornano gli storici modelli da running con suole multi tacchettate e allacciature in speed eyelet con tomaie in pelle full white o tocchi di colore che virano sull’azzurro. Dai modelli rètro, poi, a quelli futuristici con tomaie che sembrano ologrammi con un intreccio di tessuti che creano illusioni ottiche o in mesh dalle tinte forti con solette tecnologia Lunarlon che garantiscono traspirabilità anche durante la più ardua performance, fino alle tomaie in tela decorata con patch laterali dedicati alla novantesima edizione di Pitti Uomo.