Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Pitti Immagine Uomo 90, a Firenze i Lucky Numbers


Edizione numero 90 per Pitti Immagine Uomo che apre le porte della Fortezza da Basso il prossimo 14 giugno. Il tema, mai così azzeccato: Lucky Numbers. Ed ecco i suoi numeri fortunati

di Annalisa Testa

Pitti Lucky Numbers. Mai come nell’edizione numero novanta il tema è tanto centrato. Dal 14 al 17 giugno in quella meravigliosa cornice fiorentina che è la Fortezza da Basso, Pitti Immagine Uomo festeggia la novantesima edizione. «Che poi novanta, secondo la smorfia napoletana è la paura. Ma per noi il novanta sarà un numero “da” paura», racconta ad Icon Agostino Poletto, vice direttore generale di Pitti Immagine, durante lo shooting per l’intervista in uscita sul numero di giugno del magazine (in edicola a partire dal 9 giugno). Da paura per i numeri, prima di tutto: 1.219 marchi esposti su una superficie di sessanta mila metri quadrati, trentamila visitatori attesi, di cui ventimila buyer. E poi 15 tappe in cui si snoda il percorso dentro la moda maschile, da Pitti Uomo a Futuro maschile, fino a Born in the USA, iPlay, Urban Panorama e My Factory.

«E poi c’è la sezione Make popolata dai New Makers, quello che secondo me sarà il futuro di Pitti. Una nuova generazione di artigiani che arrivano da ogni angolo del mondo che guideranno la moda raccontandola attraverso storie in cui, gli attori, saranno proprio gli utenti finali», incita Poletto, fan delle nuove generazioni, delle sperimentazioni e delle nuove storie raccontate attraverso i social network e i digital works.

E così Pitti dà i numeri. E sui numeri scommette. Sulle loro qualità estetiche, grafiche, simboliche, nella moda e oltre la moda. E l’intera Fortezza sarà invasa dai numeri: «Il set sarà ovviamente a tema, curato da Oliviero Baldini. Ci sarà un’installazione dedicata ai Rolling Stone, un Wall of fame con i novanta numeri della smorfia napoletana interpretati da una street artist. Poi il magazine Undici con L’Epica dei Numeri e le sue 11 sculture XL dedicate alle maglie dei giocatori che hanno fatto la storia del calcio», prosegue Poletto.

Ma i numeri sono anche protagonisti del nuovo digital art project che accompagna la campagna pubblicitaria dei saloni di Pitti Immagine che interpreta il tema Pitti Lucky Numbers attraverso la tecnica del motion design, un count down sotto la direzione creativa di Sergio Pappalettera, la regia di Ced Pakusevskij, la fotografia di Toni Thorimbert, la produzione di HI Production e la supervisione di Max Brun.

E ICON, ovviamente, ci sarà. Come ogni edizione di Pitti Immagine Uomo sarà online con una speciale sezione in cui verranno raccolte interviste, live story di eventi, presentazioni e le anteprime delle collezioni primavera estate 2017. Un racconto che continua poi sui social network, Instagram, Facebook e Twitter, per far scoprire ai lettori la moda maschile che verrà.

#PittiUomo #PU90 #PittiUomo90 #PittiLuckyNumbers #ICONmagazine