Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Pitti Uomo 88: il meglio della moda maschile dell’estate 2016


In diretta da Firenze il best of della prossima primavera-estate 2016, tra colori neutri, tendenze e accessori – I VIDEO

di Valentina Ardia

Pitti Immagine Uomo 88 si è aperta all'insegna del colore. Ma non solo. La kermesse fiorentina ha evidenziato diverse tendenze per la prossima stagione primavera/estate. ICON, giorno dopo giorno, le scopre per voi. Tra i Best Of della prossima stagione calda non mancano infatti le collaborazioni speciali, le lavorazioni più sofisticate fino ad alcune chicche per un guardaroba maschile molto ricercato.

SKATE CULTURE. Dalle colline di Los Angeles alle strade asfaltate di Firenze. La sub-cultura skate contamina la moda maschile, come già aveva intuito President's che aveva lanciato in tempi non sospetti una collaborazione speciale con Atypical per una limited edition di skateboard in legno. Questo sapore vintage e le linee pulite rimangono evidenti anche nella collezione della prossima stagione. Dove le T-shirt in cotone super soft hanno applicazioni e ricami che disegnano dei surfer fatti con i ritagli dei tessuti della collezione come la tela giapponese e le stampe a quadretti.

BEACH SARTORIALE. la stampa della camiceria diventa leit motiv dei costumi da bagno. Come da Bagutta che ha creato una linea beachwear con le fantasie abbinate a camicia e polo. Dalle righe alle stampe con mini elefanti.

DECLINAZIONI DI BLU. La prossima estate tra i colori must torna la predominanza del blu in tutte le sue sfumature. Dal deep blue al turchese, fino all'acqua-marina. Da Orian, brand specializzato in camiceria, una rivisitazione design del classico tessuto shirt: la manica della camicia diventa un originale porta bottiglia in tessuto con tanto di polsino a vista.

MILITAR MOOD. Dopo dieci anni dalla nascita del brand Swiss Chriss il brand guarda alle sue origini e crea il progetto Sempach. Ogn i capo è frutto della rivisitazione dell'equipaggiamento militare elvetico. Dalle tende alle tele da paracadute, fino al sacco a pelo, la collezione Sempach è un omaggio sartoriale al dettaglio militare. Mood questo che non vede mai crisi, anzi si rinnova anche nelle scarpe d'ispirazione come le Palladium e nei colori sabbiati delle sneaker di Bruno Bordese che ha ripensato la classica slip on in pelle con delle pennellate che imitano l'effetto del fango in omaggio al cult movie Mad Max.

NUDE LOOK. Pelle naturale. Toni neutri. Effetto naked. "Less is more" diventa un diktat e così Teva, che della filosofia minimal ha fatto scuola, rilancia il sandalo maschile nei toni super naturali del cuoio. Il mood è sempre quello di un esploratore chic, ma che probabilmente solcherà le pianure cittadine, magari con un completo in lino sartoriale. Anche Toms sceglie i toni naturali del cuoio per questo effetto naked che riporta ai colori della terra. Oltre alla parte di stile il brand di scarpe argentino continua il suo progetto One for One, ovvero che a ogni scarpa venduta corrisponde una scarpa regalata a un bambino bisognoso, perché la moda possa essere davvero una sfida sociale.

NEO CONTEMPORANEO. La voglia di linee pure, essenziali, ma che non siano mai estreme trova al Pitti di Firenze uno spazio speciale. Soprattutto brand come Paolo Pecora ne hanno dato una declinazione decisamente interessante. Alla maglieria, tipica della maison, si sono aggiunti i must del guardaroba maschile (dal pantalone al blazer, dalla felpa al completo gessato, ma rivisitati in chiave contemporanea. Filati pregiati, gessato che si sviluppa con stripes orizzontali per la giacca e ancora polo leggerissime nei toni essenziali del bianco, blu e nero.