Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Le novità di Pitti Uomo 2014


A Pitti 85 la moda suona il Rock. Dalle installazioni con oggetti culto a performace live e dj set. Pronti a ballare?

di Annalisa Testa

Chitarre elettriche, dischi in vinile e jukebox luccicanti.
Dal 7 al 10 gennaio 2014 a Pitti Immagine Uomo 85 si suona il Rock. È la musica l’elemento di ispirazione che trasformerà la Fortezza da Basso di Firenze in un palcoscenico su cui la moda darà spettacolo tra oggetti di culto del mondo del Rock e performance live.

Anche quest'anno più di trentamila visitatori si troveranno di fronte a un percorso espositivo con oltre mille marchi, a cui si aggiungono settanta precollezioni femminili dell'inverno 2014-2015, che si articolerà in dieci tappe: Pitti Uomo, Make, dove va in scena l’artigianato, Pop Up Stories, I Play, con il progetto spotswear, Urban Panorama, Futuro Maschile, espressione dell’evoluzione del formale, Touch! e l’Altro Uomo, dedicati agli stili più moderni e visionari e My Factory e New Beat(s) dove si da spazio ai nuovi talenti.

Tra gli eventi più attesi lo Special Project N°21 di Alessandro Dell’Acqua che lancia su scala internazionale la sua collezione uomo che culminerà con un evento la sera dei giovedì 9 gennaio, e il super cocktail party Peuterey la sera dell’8 gennaio nell’esclusiva location de Le Pagliere con con performance live di Saturnino e Nicola Guiducci, anima dal Plastic di Milano e un'esposizione dei look iconici del brand della collezione uomo fall-winter 14-15.

Tutti gli eventi

Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 85 sarà invece il talento norvegese Andreas Melbostad, direttore creativo di Diesel Black Gold che mercoledì 8 gennaio debutterà a Firenze con una sfilata alla Stazione Leopolda con capi d’ispirazione rock ma con approccio sartoriale.

E sarà proprio la ricerca della sartorialità uno dei temi importanti di questa edizione, da Caruso con la sua Manufacturing Renaissance, un su misura pensato per l’uomo, a Roy Roger’s che con un nuovo orientamento più verso il tailoring si sposta all’interno del Padiglione Centrale fino a Scotch&Soda che presenta in anteprima assoluta il suo Atelier Scotch, una collezione esclusivamente tailoring.

Da non perdere la premiere mondiale della nuova Baracuta Blue Label Collection disegnata dallo stilista Jeff Griffin devoto alla manifattura britannica, e la collezione maschile firmata Brunello Cucinelli che per l’occasione amplia il suo quartier generale al piano inferiore del Padiglione Centrale.

Ritornano poi i vincitori di Who Is On Next? Uomo 2013, i SuperDuper Hats e Casamadre, con le collezione accessori uomo autunno-inverno 2014-2015 presentate durante due performace site-specific martedi 7 gennaio: alla Dogana di via Valfonda per i SuperDuper Hats e alla Limonaia di Villa Vittoria (Palazzo dei Congressi) per i Casamadre.

Come ogni anno poi la Fondazione Pitti Discovery elegge una Guest Nation. Quest’anno è la volta dell’Ucraina con i suoi sei designer emergenti che metteranno in scena le loro creazioni all’Arena Strozzi supervisionati da Daria Shapovalova, direttore creativo di Mercedez-Benz Kiev Fashion Days.

Infine, la musica tema dominante di questa 85° edizione uscirà dalla Fortezza per riempire anche le vetrine de La Rinascente di Firenze con sette progetti di visual design firmati da sette giovani talenti italiani. Il progetto curato dal lifestyler creativo Sergio Colantuoni, si chiamerà Watch The Music, Listen to Design.

-------

E ancora:

Il colore

Il casual
Lo stile militare

IL NOSTRO SPECIALE IN AGGIORNAMENTO