Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Pelliccia per lui: come indossare il capospalla di tendenza dell’inverno


Motivi geometrici, silhouette pulite, maglieria preziosa: ecco come indossare al maschile la pelliccia, per affrontare il grande freddo in stile

di Giuliana Matarrese

Bistrattata per diverse stagioni dal guardaroba di lui, troppo spesso considerata come capospalla dalle caratteristiche troppo poco maschili per entrare a far parte in maniera ufficiale dell'armadio dell'uomo, per questa stagione invernale la pelliccia torna finalmente a essere presente sulle passerelle, con soddisfazione dei più freddolosi.

La chiave di lettura è quella di un fascino vintage, che guarda alle sontuose pellicce in volpe argentata o astrakan di Omar Sharif, indimenticato Dottor Zivago nella trasposizione cinematografica del romanzo di Boris Pasternak. A renderla contemporanea, come succede da Fendi e Bally, è l'abbinamento al resto del look, che, per contrapposizione, deve necessariamente puntare su un più discreto minimalismo.

Sottotesto d'elezione della pelliccia, sono infatti completi sartoriali dai volumi slim-fit, profili che sembrano tagliati con il coltello e palette cromatica che punta su blu scuri e classici neri, pantaloni con le pinces e piega centrale e giacche con colli a lancia. Per chi invece non è avvezzo al blazer o gli preferisce la comodità della maglieria, bene puntare su pull con collo a v e dettagli geometrici, intarsi o ricami che giocano sui toni base del bianco e nero traducendoli in micro-check. In questo modo il look d'insieme risulta bilanciato, con la linearità moderna ed essenziale dei disegni a fare da contrappeso all'eleganza sontuosa della pelliccia. 

Tra le calzature meglio scegliere dei mocassini dai profili bombati, perfetti con delle calze voluminose in cotone lavorato, per tenersi al caldo e al contempo sfoggiare un'allure da dandy anche con le temperature più basse.

(guarda anche: Accessori da uomo, 10 oggetti di piccola pelletteria)