Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Parigi Fashion week, i cocktail e gli eventi intorno alle sfilate


Cocktail al tramonto e presentazioni in boutique. Ecco gli eventi fuori dalle passerelle

di Annalisa Testa

Non solo sfilate. A Parigi decine di presentazioni tra uno show e l'altro con le novità della moda uomo per la primavera estate 2017. Tra i party meglio riusciti ecco quello di Berluti nel giardino fiorito dell'INJS di Parigi. Rose, ortensie e gelsomini in fiore hanno fatto da cornice ad un vero boot camp in cui i Berluti Boys si sfidavano a ping pong e a calcetto, a gare di resistenza, a bocce e pesca nella fontana. Gli abiti della nuova collezione, appesi nelle tipiche cabine in legno da spiaggia, è fatta di blouson B-way in pelle, felpe con zip, polo in jersey-knit bicolore, camicie in denim e i pantaloni Serge, pezzi chiave e passe-partout, perfetti sia nelle occasioni casual che più formali. Non mancano, ovviamente, le attrezzature sportive: skate in legno, racchette da ping pong, attrezzi per la palestra, risbee in pelle Venezia e palloni in cuoio.

Una presentazione informale, nel cuore del Marais, invec per la nuova collezione di Sandro Paris. Ilan Chetrite immagina un marinaio vagabondo che viaggia per mari, porti e città. È dal mondo nautico infatti che arrivano i tali e le proporzioni fluide, i pantaloni alla caviglia con ampie pince e camicie azzurre, doppipetto e giacche due bottoni indossate su t-shirt tecniche rigorosamente a righe. I materiali sono leggeri e mettono in evidenza vita e spalle mentre le scarpe in cuoio hanno suola a carrarmato.

Ancora il mare al centro del viaggio del nuovo uomo della prossima stagione. Sembra di approdare su una spiaggia deserta dopo aver naufragato per giorni nel Mediterraneo nello showroom Loewe di place Saint Sulpice. L’immagine di un tramonto dalle sfumature oro e nere ricopre le pareti, mentre un pavimento di piastrelle nere smaltate regala l’impressione di camminare su acque illuminate dalla luna. La nuova collezione di Jonathan Anderson racconta una storia di pescatori, immaginando due giovani isolati in mezzo alla natura. I tessuti così sono organici, lino, spugna, seta morbide e leggermente bohemienne, si abbinano poi a giacche traspiranti e idrorepellenti. Tra le decorazioni: antichi fossili e monete ricamate in silicone, cromature a immersione e gioielli in legno ispirati agli utensili del XIV secolo.

Di nuovo ispirazioni vagabonde. Questa volta per la collezione di Les Benjamin che amalgama storie di globetrotter e nuove visioni urbane. L’ispirazione arriva dal mondo dei yuareg che attraversano le lande deserte dell’Africa con texture e colori forti in cui emergono gli uomini in blu. La silhouette è atletica, le colorazioni sabbiose come il deserto del Sahara in cui si stagliano pennellate decise a formare animalier africani. Su tutto si disegna un omaggio all’artigianato locale, come perline, floccature, laminature e stampe digitali, mentre preziosi jacquard in jersey creano un senso di profondità sui pezzi base dello streetwear.

Party rock invece per il lancio di Bad, la nuova fragranza di Diesel che ha radunato vip e celebrities accolti nello spazio di rue de Saint Petersbourg dal patron del marchio, Renzo Rosso. Come il dna Diesel, il nuovo profumo si distingue per il carattere deciso, sentori legnosi e pack nero con una scritta incandescente. Ribelle e irresistibile.

Ma a Parigi è arriva anche la Swedish Summer. È la presentazione di Acne Studio che porta in scena un nuovo minimalismo romanitco. L'ispirazione è quella delle vacanze in tenda. Le linee dritte, le nuance dle sottobosco e i materiali waterproof sono protagonisti su raincoat jacket e parka over con cappuccio, poncho e capisapalla con linee ampie che accolgono camicie in popeline di cotone, polo chiuse fino al collo con la zip e maglioni a righe che ricordano i costumi da bagno degli anni venti.