Questo sito contribuisce alla audience di panorama

La nuova collezione di Gucci raccontata in un video


Suggestioni seventies, varsity jacket e stampe floreali nella nuova campagna di Gucci, che presenta la collezione estiva con un video firmato da Glen Luchford

Una crew che si sposta per la città sugli skateboard, che si muove in gruppo, con un'attitudine naive e dall'entusiasmo contagioso, attraverso un centro commerciale e su infinite rampe di scale, per poi arrivare sul tetto di un hotel, per osservare il tramonto su Berlino.

È tutto qui il senso della nuova collezione Gucci, raccontata in un video girato da Glen Luchford nella capitale tedesca, con il sottofondo musicale di Goodbye Horses, brano tratto dal film Married to the Mob, e qui interpretato dalla cantante Q Lazzarus: l'estetica della città, così come i riferimenti alla pop culture degli anni ottanta, si mischiano in un riuscito contrasto con l'abbigliamento, un mix tra le stampe floreali anni settanta e riferimenti alla street culture molto più contemporanei. 

Prosegue quindi il viaggio del direttore creativo Alessandro Michele nella definizione di una nuova forma di mascolinità, iperconsapevole, vestita di trench in camoscio e pantaloni dalla gamba flair, ma con un piglio naive che racconta di una nostalgia per l'innocenza adolescenziale, una suggestione che rende la sua estetica unica nel mondo della moda, più vicina alla cinematografia di Wes Anderson che a quella di qualunque altro creativo.

E, a ben guardare le sfilate di Londra, il prossimo inverno proseguirà sulla stessa rotta: se i capispalla con colli in pelliccia di Pringle of Scotland rivisitano con un piglio minimalista la decade della disco-music, da Burberry si rivedono le varsity con zip, quelle celebrate dal brit-pop degli anni Novanta, declinate nelle gradazioni più accese del rosso. 

Ed il viaggio è appena iniziato.

leggi anche: Alessandro Michele, l'uomo protagonista del 2015