Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Louis Vuitton: Ghesquière è il nuovo direttore creativo


Il quarantaduenne designer francese, ex Balenciaga, prende le redini della collezione donna al posto di Marc Jacobs

di Gabriele Verratti

Una nomina dall'effetto immediato. Così recita il comunicato ufficiale di Louis Vuitton che mette a tacere le speculazioni e conferma Nicholas Ghesquière come sostituto di Marc Jacobs alla direzione creativa. In un tweet che ha fatto il giro del web la maison francese si definisce thrilled nel darne notizia. È la stessa eccitazione nervosa che ha stuzzicato la fantasia degli addetti ai lavori fra pettegolezzi e smentite, quando per tutti il miglior candidato possibile rispondeva a un solo nome: lui, Nicholas, il designer che nei quindici anni di permanenza da Balenciaga ha tracciato un percorso di stile riconoscibile e all'avanguardia, evolvendo tra il futuribile degli anni '80 e le arditezze nella silhouette care a Cristóbal, forte di campagne che hanno lasciato una traccia indelebile nell'immaginario e che hanno rilanciato un marchio di nicchia senza precludersi i favori di un vasto pubblico.

È anzi proprio questa sua abilità a ingolosire la maison, in virtù di un sodalizio da cui ci si aspetta «una nuova visione creativa e moderna». Una modernità che il gruppo di Bernard Arnault ha perseguito in anni recenti con Phoebe Philo da Céline e Raf Simons da Christian Dior, rinverdendo il panorama parigino con i talenti più dirompenti dell'ultima generazione. Ghesquière rientra nel novero per la sua sensibilità di couturier, ed è quasi un ossimoro per un marchio che con Marc Jacobs si è affrancato dal ruolo vetusto di casa delle valigie e della pelletteria anche a costo di suonare commerciale- seppure nell'accezione più nobile. Oggi il cambio di rotta preme per una maggiore elitarietà e ha tutta l'aria di presagire scelte radicali e coraggiose, le uniche in grado di scrivere pagine indelebili nella moda. A un anno dalle celebrazioni per i 140 anni, è il più bel regalo di compleanno che Louis Vuitton possa sperare.