Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Trend uomo: la tendenza è vintage style, dai festival alle passerelle


Un po’ bohemien, un po’ esploratore dei nuovi mondi, da Gucci a Burberry l’uomo per l’autunno spulcia nei mercati vintage, come il Next Vintage a Pavia

di Giuliana Matarrese

Dandy da città, bohemien che cammina per le rue di Parigi con l'aria svagata, o anche globetrotter che indossa memorabilia dei suoi viaggi in Africa, in Perù, mixati a pezzi scovati nell'armadio del nonno. Le passerelle per quest'autunno sono conquistate dal vintage, un mix di stili dall'allure retrò.

A lanciare il trend, innegabilmente, è stato Alessandro Michele, da un paio di stagioni al timone di un marchio, Gucci, a cui ha dato nuova vita: il suo uomo, infatti, sospeso in una dimensione onirica a metà tra gli anni settanta e lo charme naive dei protagonisti dei film di Wes Anderson, indossa il basco e occhiali con montatura tartarugata, a ricordare una certa gauche intellettuale dall'appeal francese, o opta per completi a microstampa geometrica in cromie seventies come il senape e il verde smeraldo. E la decade prediletta dagli amanti dello stile conquista anche Boglioli, che in ufficio fa indossare al suo uomo cardigan con scollo a v sopra camicie a maxi righe in colori accesi, arancione e azzurro su tutte.

Da Burberry Prorsum, l'uomo è invece un viaggiatore cosmopolita, che, al posto del classico capospalla, sopra il completo in denim, con decorazioni in suede a frange, regalo di qualche tribù Navajo, preferisce una mantella in lana, o che, invece, i capispalla li indossa gli uni sugli altri, il cappotto leopardato frutto di qualche safari con bomber trapuntati dai motivi etnici.

E il richiamo all'etnico è la chiave di lettura del vintage anche secondo Dries Van Noten, che però lo declina su volumi affilati e nuance metropolitane, grigio e nero, al crocevia tra fascinazione per il passato e adattabilità al contemporaneo. 

Per chi non vuole buttarsi totalmente nella sperimentazione, meglio adottare una soluzione di compromesso: Manuel Ritz, ad esempio, al classico completo da giorno nei toni del blu (capospalla slim-fit in tessuto tecnico, blazer in lana a costine e camicia in denim) abbina pashmine dai motivi paisley da indossare morbide sul corpo, a dare l'illusione, sotto la giacca, di indossare suadenti camicie in seta.

Un'occasione per lanciarsi nel vintage? Inizia domani il Next Vintage, festival che celebra lo stile al castello di Belgioioso di Pavia, e va avanti sino al 19: in vendita, capi ed accessori dal Settecento fino agli anni Novanta, con un focus sul colore di stagione, il rouge, mix tra arancio e brunito che regala un tocco glam a cappotti trapuntati, guanti, cravatte e borsoni.

(guarda anche: la Moda uomo incontra lo stile di Marrakech)