Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Moda uomo, il guardaroba dell’estate è su misura


Dalle cravatte in seta alle stringate più classiche fino a una location dedicata al su misura maschile. Mini guida al nuovo bespoke maschile.

di Annalisa Testa

Una volta c’erano solo gli abiti. Quelli eleganti, da cerimonia. Quello da colloquio di lavoro, quello per la cena con il grande capo. Nell’armadio un abito su misura è sempre stato obbligatorio, almeno uno. Ora il concetto del sartoriale, del capo “cucito addosso”, prende piede anche su denim e accessori, dalle cravatte alle scarpe, fino al cocktail preparato mescolando ingredienti scelti personalmente.

È la celebrazione dell’artigianalità, dell’eleganza e della qualità ai massimi livelli. E Milano, a questa eccellenza, dedica un progetto unico, una temporary house che, durante l’Expo 2015 ospiterà sarti, artigiani, chef e bartender che daranno prova della propria abilità artigianale. Si chiama BeHouse, sarà al 14 di Via Dante fino al 5 giugno. Un appuntamento da segnare in agenda che permette di vedere all’opera (come si faceva una volta) sarti, camiciai, orologiai, cravattai, calzolai, gioiellieri, barbieri e pellettieri che rappresentano il saper fare delle antiche corporazioni artigianali. Ognuno di loro si esibirà dal vivo in diversi trunk show, lasciando narrare ai gesti una vita spesa in nome della perfezione.

Il su misura è il servizio più luxury delle griffe del pret a porter ma anche dei brand più casual. Burberry, oltre ad aver dedicato un piano del nuovo flagship store di Milano nel quadrilatero della moda, al servizio tailoring maschile, hanno anche pensato a una libea più smart ma sempre in sintonia con l'heritage inglese della maison che è il Travel Tailoring. Burberry Travel Tailoring presenta una struttura interna innovativa e tessuti sartoriali che seguono il movimento del corpo, pur mantenendo il forte aspetto del classico abito su misura. I tessuti del Travel Tailoring sono leggeri di grammatura ma perfetti per tutte le stagioni, per veri globe-trotter. Tra le novità della nuova stagione estiva è la customizzazione del denim. Primo fra tutti il servizio Made to Measure dei flagship store di Valentino, disponibile già dall’inizio dell’anno nella boutique Valentino Men’s only a Parigi in  273 Rue Saint-Honoré e nello store di New York in 693 Fifth Avenue, e ora anche nella boutique di Roma Piazza di Spagna. Un servizio dedicato esclusivamente alla personalizzazione del jeans, dalla scelta del tessuto, tra quattro diversi lavaggi, alle finiture del bottone, fino alla fodera della tasca e al colore dell’etichetta.

A ruota segue il trend anche Roy Roger's che, all’interno di tutti i suoi stores, dedica un corner alla creazione personalizzata del denim: si scelgono le cuciture, i lavaggi, i bottoni, il carattere delle iniziali che verranno cucite sul quinto taschino e in due settimane il jeans è pronto.

Dal jeans alle scarpe con il servizio su misura del Sartorial Floor della boutique Tod’s al 22 di Via della Spiga a Milano (cinque modelli di scarpe e tre settimane di lavorazione artigianale prima di poterle indossare) fino alle cravatte in seta. È il nuovo servizio  Ties MTO (Made To Order) di Salvatore Ferragamo: dodici stili, tre diverse lunghezze e larghezze, una vasta gamma di materiali, colori e stampe fino al lettering, le iniziali ricamate a mano sul retro della pala.