Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Moda uomo: i 5 pezzi da mettere in valigia


La polo che resiste alle stropicciature, il blazer destrutturato, la giacca tecnica: gli essenziali di stile da mettere in valigia per un lungo weekend

di Giuliana Matarrese

Le persone non fanno i viaggi, sono i viaggi che fanno le persone

A dirlo era John Steinbeck, uno dei principali esponenti della Generazione perduta, quel fortunato e talentuoso gruppo di scrittori e giornalisti (tra gli altri componenti Ezra Pound, Henry Miller, T.S. Eliot, ed Ernest Hemingway) che contribuì a dare forma ad un'epoca, quella dell'inizio del secolo scorso. Un'affermazione, quindi, alla quale dare credito.

Se i viaggi però si affrontano con la valigia giusta, ancora meglio. Soprattutto nel caso delle gite fuori porta del weekend.

L'imperativo è scegliere pezzi con la capacità di declinarsi di giorno e di sera, senza mai risultare fuori luogo, optando per cromie neutre, beige e sabbia, che ben si sposano con nuance più eleganti, come le gradazioni più spente dei blu. Meglio quindi optare per la versatilità di una polo, come vero passepartout del look da vacanza: il grande pregio di non stropicciarsi in valigia si somma alla sua capacità di adattarsi con la stessa scioltezza sotto i blazer o le giacche tecniche. Un capitolo a parte si apre con i capispalla: se i più eleganti blazer, da usare dall'ora dell'aperitivo in poi, devono essere destrutturati, e in tessuti solidi, senza risultare ingessati, come il gabardine di cotone, le giacche da usare di giorno, devono essere pronte alle incostanti temperature di Aprile. La smart jacket di Tucano Urbano, ad esempio, è in jersey con trattamento idrorepellente e antimacchia, è impermeabile e traspirabile grazie alle cuciture nastrate del sistema HYDROSCUD®, ed è dotata di inserti rifrangenti a scomparsa. Il tutto in una giacca ultra-leggera e dal taglio slim-fit (guarda anche le sei giacche hi-tech per la primavera).

A completare il tutto,dei multifunzionali chinos e delle calzature a basso mantenimento ma ad alto impatto, come i mocassini in suede, che, a differenza delle più eleganti derby o oxford, non hanno bisogno di costante attenzione. E la valigia? In linea con il resto del guardaroba, è scenografica, ma smart, come quella realizzata da Globe-Trotter per Ekocycle, in materiali riciclati come il truciolato, e rifiniture in pelle. Bella, e intelligente.

Foto in apertura by Cesare Medri per Icon magazine