Questo sito contribuisce alla audience di panorama

I 6 pezzi maschili della primavera 2016 per correre la Millemiglia


Dalla giacca in pelle alla scarpa perfetta per spingere sull’acceleratore, ecco gli essenziali da indossare sulle quattro ruote durante la Mille Miglia

di Giuliana Matarrese

I motori si scaldano, la bandierina a scacchi è pronta ad essere abbassata: la Mille Miglia è ai blocchi di partenza. 

La competizione automobilistica più affascinante inizia infatti oggi, per  concludersi Domenica 22. Definita da Enzo Ferrari come "un museo viaggiante unico al mondo", vede schierate per l'occasione 440 vetture provenienti da 36 nazioni diverse. Non una semplice corsa, infatti, la Mille Miglia è un viaggio nel tempo tra i borghi italiani, quelli che si snodano sui 1800 km di percorso che parte da Brescia, e una fucina di storie, che sono anche le storie delle famiglie dello Stivale, come nel caso di Alessandro e Sebastiano Marzotto, eredi del leggendario Giannino, che la corsa la vinse nel 1950 e nel 1953. Una tradizione che i fratelli tenteranno di onorare sulla loro Lancia Lambda.

Evento unico nel suo genere, la Mille Miglia richiede anche un codice stilistico, in equilibrio tra esigenze agonistiche e allure retrò, che guarda ai mitici anni cinquanta, quelli nei quali alla competizione hanno partecipato le auto d'epoca che sono ammesse alla corsa oggi. 

Fondamentale partire quindi dalle calzature, le classiche driving shoes con la suola costellata di gommini per spingere il piede sull'acceleratore: il modello da scegliere ha il fascino seducente del suede, e dettagli più moderni, come la fibbietta in metallo a coprire le frange. Se i pantaloni sono preferibili in colori scuri, per nascondere le eventuali macchie, e in tela di cotone ruvido e resistente, come quelli di Fred Perry, l'attitudine ad una certa eleganza che guarda ai fifties, si esprime al massimo grado nella maglieria: i maglioni sono da scegliere con scollo a v, per lasciare intravedere la camicia in lino, possono essere a maniche lunghe o senza maniche, ma devono necessariamente riportare delle stampe grafiche o geometriche, righe o pois, come nel modello di Dunhill, in sontuosa seta intrecciata, e profili che disegnano righe a contrasto.

Per proteggersi dal freddo e dalla pioggia, un classico della Mille Miglia? Perfetto un bomber in pelle, come quello Ferrari della 488 Spider capsule collection: in pelle d'agnello, ha un motivo trapuntato sulle spalle che richiama gli interni dell'omonima vettura GT, con inserti in piquet stretch.