Questo sito contribuisce alla audience di panorama

Maglioni: 10 modelli da uomo per l’autunno


Stampati, con motivi grafici o monocolore, o con flash neon: l’anima preziosa dei maglioni d’autunno si nasconde dietro un appeal casual

di Giuliana Matarrese

Ancora troppo lontana la stagione dei volumi spessi, delle lane intrecciate magari con motivi stampati da indossare in chalet, i maglioni d'autunno vivono una fase di transizione che consente loro di sperimentare, sia con i tessuti che con i disegni.

L'obiettivo? Un lusso understated, che nasconde sotto pesi minimi e l'appeal casual texture preziose. Un esempio è il maglione di Ballantyne della capsule Heritage, a girocollo e in cashmere. Sulla superficie, si intarsiano sia le losanghe simbolo della casa, che una volpe. Un lavoro realizzato interamente a mano e che richiede giorni per concludersi.

La valorizzazione dell'heritage è di casa anche da Benetton, che la celebra in TV 31100, maglione che ha nel nome la sua origine, il codice di avviamento postale nel quale l'azienda è nata. Tradizioni a parte, l'innovazione è invece nelle lavorazioni dallo spirito green: realizzato con la Whole Garment Technology, la speciale tessitura annulla gli sprechi di lana. 

All'arte guarda invece COS che realizza una collezione, fotografata all'interno del Guggenheim di New York, ispirata alle opere di Agnes Martin. Le forme minimali e pulite, le linee a griglia tipiche delle sue tele rivivono così nel maglione in cashmere dal bianco accecante.

Di cashmere ma non solo, la maglieria preziosa si arricchisce per questa stagione anche dello yak, la lana fornita dall'omonimo bue tibetano che vive sugli altipiani della zona, qualitativamente uguale al cashmere, e che non subisce tinture artificiali grazie alle sue tinte naturali. Ad usarlo Aspesi, che lo mixa proprio alla lana e al cashmere in un pezzo dai volumi slim.

Chi ama i motivi geometrici, per la stagione vedrà esauditi i propri desideri: esibite come nel maglione in lana a costine di Givenchy, o nascoste sul braccio, tradotte su gros-grain, come nel modello di Thom Browne, le righe imperano, lasciando spazio solo ad argyle e losanghe, check e greche disegnate o ricamate, come sul modello in Lana Merino di Tod's